6 Novembre 2022

Deindustrializzazione dell’Europa: la salvezza è cooperare con la Russia

Nelle ultime settimane i cittadini di tutta Europa sono scesi in piazza per manifestare contro il carovita e la minaccia di un inverno al freddo. Anche a seguito di queste proteste i governi europei hanno aumentato gli sforzi per affrontare degnamente i mesi freddi. Vi è chi ha fatto incetta di gas russo sfruttando le […]

1 Novembre 2022

Nepal, accordi con l’India in vista delle elezioni parlamentari

Il Nepal si avvicina alle elezioni parlamentari del 20 novembre, alle quali si affiancheranno quelle provinciali. Nel clima di campagna elettorale si stanno effettuando accordi sul piano internazionale con i Paesi vicini, Bangladesh e India in particolare. Dopo un vertice speciale coi rappresentanti di quest’ultima è stata disposta la chiusura per 72 ore della frontiera […]

27 Ottobre 2022

L’Estonia ha un’inflazione al 24% e riapre le centrali inquinanti, ma vuole più sanzioni alla Russia

L’inflazione galoppa nelle Repubbliche baltiche, le più accanite sostenitrici delle sanzioni anti-russe e del taglio di ogni rapporto commerciale e sociale con Mosca. Nella spiacevole classifica europea dell’aumento del costo della vita,  al primo posto di settembre c’è l’Estonia (24,1%), seguita dalla Lituania (22,5%) e dalla Lettonia (22%) contro una media europea del 10,9%. Si […]

22 Ottobre 2022

Il Belgio e l’import dalla Russia: un diamante è per sempre… le sanzioni no

Gli scricchiolii nel fronte anti-russo dell’Unione Europea si odono in maniera sempre più distinta. Gli inquietanti rumori stavolta giungono proprio da Bruxelles, intesa come capitale del Belgio. Il governo di Alexander De Croo, infatti, si è astenuto dal voto sull’ennesimo pacchetto di sanzioni, l’ottavo. Il motivo della scelta controcorrente riguarda i diamanti, la cui lavorazione ha come centro […]

16 Ottobre 2022

Mauritius promuove le energie rinnovabili e la cooperazione col Kenya

In una recente intervista, il ministro delle Finanze, della programmazione economica e dello sviluppo della Repubblica di Mauritius Renganaden Padayachy ha raccontato la situazione attuale del Paese, le sue ambizioni e le sue necessità. Testimonial dello sviluppo africano attraverso il commercio, Mauritius adesso vuole condividere la sua esperienza positiva con i Paesi del continente. Ma per continuare […]

16 Ottobre 2022

L’Ungheria chiede la pace e lancia una consultazione popolare sulle sanzioni anti-russe

L’opinione dei cittadini su un tema delicato come le sanzioni anti-russe e le loro ricadute sull’economia deve contare qualcosa: così ritiene il governo ungherese, che ha indetto in proposito una consultazione nazionale. A ogni famiglia verrà inviato un questionario al quale rispondere entro il 9 dicembre, dicendosi favorevoli o contrari all’opposizione di Budapest verso le sanzioni UE […]

16 Ottobre 2022

Danimarca: protesta della squadra per i diritti umani e risposta del Qatar

La Danimarca è la squadra capofila nelle proteste contro il Qatar, Paese organizzatore del Campionato del mondo di calcio del prossimo novembre. L’ultima iniziativa è quella della Hummel, multinazionale di abbigliamento che fornisce le maglie ai giocatori danesi: per manifestare a favore dei diritti umani, in particolare quelli degli operai immigrati che hanno costruito le infrastrutture […]

14 Ottobre 2022

Islanda, ultima Thule di pace e sicurezza sociale?

L’Islanda è tradizionalmente in cima alle classifiche mondiali della sicurezza sociale, registrando da sempre un numero molto ridotto di crimini violenti. Sono estremamente basse, in particolare, le cifre delle morti causate da arma da fuoco. Per questo motivo hanno fatto scalpore le tre sparatorie avvenute nelle ultime settimane, nelle quali alcune persone sono decedute. A […]

14 Ottobre 2022

La Bulgaria revoca le sanzioni al carburante russo e si rifiuta di armare l’Ucraina

La situazione economica bulgaria è traballante e quella politica lo è ancora di più: in 18 mesi si sono susseguite quattro tornate elettorali, nessuna delle quali ha prodotto una maggioranza tale da poter governare stabilmente il Paese. Così, in questa fase di incertezza è il presidente Rumen Radev a guidare di fatto la Bulgaria, esercitando un potere […]

9 Ottobre 2022

La Moldavia chiede armamenti e finanziamenti alla NATO e agli amici europei

Il governo di Natalia Gavrilița e della presidente Maia Sandu insiste e vuole più armi e più soldi dalla NATO e dall’Europa. L’occidentalismo della dirigenza moldava rischia di spaccare ancora più in profondità una società che già di suo è divisa fra chi vorrebbe aderire il prima possibile alla UE e chi si sente vicino alla Russia. In un […]

1 2 3 4 16

Iscriviti alla newsletter di StrumentiPolitici