I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

Paraguay: YouTube sospende il canale della Camera per i discorsi anti-vaccino di un parlamentare

A fine ottobre, YouTube ha sospeso per una settimana il canale della Camera dei Deputati del Paraguay, perché vi erano stati caricati i discorsi del parlamentare Jorge Brítez che si è più volte espresso contro i vaccini. Gli amministratori del sito hanno minacciato di chiudere definitivamente l’account nel caso in cui gli interventi di Brítez venissero nuovamente caricati. Il motivo risiede nella “violazione delle norme della comunità”. Il deputato ha fin dall’inizio dichiarato la propria posizione contraria all’obbligatorietà delle mascherine e della vaccinazione e ha presentato un progetto di legge per evitare la discriminazione di coloro che rifiutano il siero o che non intendono completare il ciclo di inoculazioni. Ha anche guidato una marcia di cittadini che chiedevano al governo di non imporre il lasciapassare vaccinale o “carnet de vacunación” per l’effettuazione di attività con molto pubblico o per l’ingresso nei ristoranti.

La compagnia petrolifera Shell torna a fare affari in Paraguay dopo 15 anni. I rappresentanti della multinazionale anglo-olandese sono infatti in trattativa con la Barcos y Rodados (BR) per effettuare una fusione che permetterà alla Shell di operare in 360 stazioni di servizio sparse per il Paese. I manager delle due società sono stati ricevuti dal presidente della Repubblica Mario Abdo Benítez presso il Palacio de Gobierno per presentare il piano. Nell’affare è coinvolta anche la brasiliana Raízen, che curerà la riconversione dei benzinai BR in Shell, del cui marchio è licenziataria. Il suo direttore della logistica, Ian Dobereiner, ha promesso che i posti di lavoro saranno tutti conservati e che anzi se ne creeranno di nuovi. La Raízen, oltre ad avere una sua rete di stazioni di servizio in Brasile e in Argentina, si occupa anche di bioenergia e fonti rinnovabili.

La Direzione generale del Tesoro Pubblico paraguayano ha emesso una previsione estremamente positiva: una crescita economica del 4,5% da qui a fine anno. Tuttavia, il Ministero delle Finanze ha insistentemente precisato che si tratta di una stima “COVID permettendo”, poiché questi calcoli potrebbero saltare nel giro di pochissimo tempo se si verificassero altri significativi focolai di infezione, oltre alle minacce ambientali come la siccità. Alla fine dei primi due trimestri del 2021 i numeri della BCP, la Banca centrale, erano molto buoni, mentre il gettito fiscale è aumentato del 12%, testimoniando quindi la piena ripresa delle attività economiche. Nel frattempo, il ministro dell’Industria e del Commercio Luis Alberto Castiglioni è volato in Qatar per dare inizio a negoziazioni finalizzate a rafforzare gli scambi bilaterali e attrarre gli investimenti di questo Paese, che al Paraguay ha già donato dei vaccini anti-Covid.

Condividi questo post

Vive a Mosca dal 2006. Traduttore dal russo e dall’inglese, insegnante di lingua italiana. Dal 2015 conduce la video-rassegna della Giordano Brokerage-EST, in cui racconta le notizie positive sulla Russia e sulla cooperazione tra Italia e Russia che vengono ignorate o travisate dalla stampa italiana. 

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password