22 Febbraio 2024

Un “Armageddon” socioculturale

Il termine “Armageddon”, di derivazione ebraica, sta a significare lo svolgersi di un evento e scontro epocale con l’indicazione del luogo dove questo dovrebbe avvenire: il monte di Megiddo (Har Megiddo) dell’Antico Testamento. Nella storia, il termine è stato spesso evocato per definire fasi storiche di guerra, come la Prima o la Seconda Guerra mondiale, […]

6 Febbraio 2024

Le guerre dei danni collaterali

La caduta del muro di Berlino ha segnato un cambiamento epocale nei sistemi di relazioni internazionali che ha condotto all’avvento di un mondo unipolare dominato dall’Occidente. La natura conseguenza del venir meno dell’impero sovietico e quindi della tensione tra i due poteri che aveva bloccato le forme di espansione dei due imperi negli anni precedenti. […]

24 Gennaio 2024

Promuovere un’agenzia di rating europea

Il rating è un metodo utilizzato per valutare sia i titoli obbligazionari di debito, sia le imprese in base al rischio finanziario delle loro attività. Si definisce così il rating di merito creditizio. Esso viene espresso con un voto in lettere in base al quale il mercato stabilisce il premio da richiedere secondo il rischio […]

18 Gennaio 2024

Piccolo è ancora bello (Small is beautiful)

Nel 1973 uscì una raccolta di saggi dal titolo “Small is beautiful” dell’economista britannico E.F. Shumacher che acquistò immediata fama e per un lungo tempo le sue indicazioni furono seguite in economia. Il lavoro dava evidenza al ruolo delle imprese minori o anche piccole e medie imprese nel sistema economico rispetto a quello delle grandi […]

27 Novembre 2023

L’errore logico e culturale che rende inapplicabile un Patto di Stabilità storicamente fallito

L’attuale dibattito sul Patto di Stabilità e Crescita è in una sorta di continua ridefinizione che lo rende inidoneo alla sua funzione perchè il modello socioculturale su cui è stato fondato è stato cancellato dalla storia e dalla sua effettività. E’ perfettamente inutile continuare a discutere sulla sua sistematica rimodellazione quando la realtà dimostra che […]

22 Novembre 2023

L’effetto della finanza sul debito pubblico italiano. Si può ipotizzare la cancellazione del debito detenuto dalla BCE?

La dinamica del crescente debito pubblico italiano negli anni è dipesa da quella che possiamo definire la gestione caratteristica di entrate/spese  che ha dato luogo a spese correnti e spese per investimento. Queste ultime in modo decrescente. D’altro canto vivendo il Paese in un contesto globale ovviamente ha risentito delle variazioni monetarie della finanza. Una […]

20 Novembre 2023

Un Paese acefalo nella sfida del federalismo e della UE (non è più il tempo di Arlecchino e Pulcinella)

Se un alieno planasse oggi in Italia, leggendo i giornali e sentendo i politici avrebbe la certezza che i nostri mali dipendono dalle regole dell’Unione Europea, dalla durezza teutonica o dalla tecnocrazia. In realtà, l’alieno non sa che in un ipotetico campionato mondiale di tecnocrazia burocratica noi italiani siamo imbattibili… In effetti, un altro sport […]

14 Novembre 2023

Lagarde ora abbassiamo i tassi! Basta farsi trainare al guinzaglio da una guida pericolosa

La politica finanziaria e monetaria della BCE, imposta dalla Christine Lagarde, ha seguito quasi acriticamente quella della Fed anche se la posizione degli Usa e quella dell’Europa sono profondamente diverse in merito alle cause che hanno dato vita ai fenomeni inflattivi. L’inflazione si manifesta con un aumento non controllato dei prezzi e generalmente viene affrontata […]

18 Ottobre 2023

La plutocrazia ed il totalitarismo finanziario

La rivoluzione finanziaria avviata nel 1971 con la fine del “gold exchange standard” che vincolava la stampa della carta moneta ad un vincolo sottostante reale come l’oro consentì di stampare carta moneta all’infinito slegata da un sottostante reale. L’economia da scienza sociale basata sull’emozionalità dell’uomo diventava innaturalmente  scienza esatta basata su numeri astratti slegati dal […]

8 Ottobre 2023

Il debito pubblico e la pesca dell’Esselunga

Il problema centrale del paese riguarda come avviare un’azione di risanamento a partire dal debito senza produrre una manovra recessiva ma una parte significativa dei media e della politica è presa dalla pesca della pubblicità dell’Esselunga che, con una distorsione evidente delle priorità dei problemi, ci mostra l’incapacità della politica e dei media di stare […]

1 2 3

Iscriviti alla newsletter di StrumentiPolitici