I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

31 Gennaio 2022 – Biden promuove Qatar tra i principali alleati non NATO. Un altro giornalista ucciso in Messico. Cadono altre accuse Andrew Cuomo

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha promesso all’emiro del Qatar, lo sceicco Tamim bin Hamad al-Thani, in visita alla Casa Bianca, che presto designerà il Qatar come uno dei principali alleati non Nato, garantendo così uno status speciale a un alleato chiave in una regione turbolenta.

Tre uomini hanno ucciso a colpi di arma da fuoco oggi in Messico il giornalista Roberto Toledo, appena uscito dagli studi del portale informativo Monitor Michoacan, di cui era collaboratore. 

Cade un’altra accusa di molestia sessuale nei confronti di Andrew Cuomo. Un procuratore distrettuale dello Stato di New York ha reso noto che non presentera’ alcuna accusa contro l’ex governatore.

La richiesta ingiustificata di ritirare l’ambasciatore francese isolerà il Mali“: è quanto ha scritto su Twitter il capo della diplomazia europea, Josep Borrell, dopo che la giunta militare al potere a Bamako ha concesso 72 ore all’ambasciatore Joel Meyer per lasciare il Paese.

Il presidente del Perù, Pedro Castillo, ha annunciato le dimissioni in blocco di tutto il governo, compresa la premier Mirtha Vasquez. 

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha adottato una risoluzione che estende di soli tre mesi la sua missione politica in Libia. E’ stato il braccio di ferro tra Russia e Stati Uniti a impedire la proroga della missione Unsmil dell’Onu fino al 15 settembre.

Il ministero dell’Ambiente del Perù (Minam) ha annunciato oggi di aver disposto la sospensione delle attività di carico e scarico di idrocarburi da parte della compagnia petrolifera spagnola Repsol, responsabile il 15 gennaio di uno sversamento di greggio che da una petroliera veniva trasferito alla raffineria di La Pampilla, non lontano da Lima.

In Belgio, i dipendenti della pubblica amministrazione non dovranno più rispondere a e-mail e telefonate fuori dell’orario di lavoro, potranno cioe’ disconnettersi al termine di una giornata lavorativa a meno che non ci siano motivi “eccezionali” per non farlo.

Quello che Aguila Saleh sta facendo è un tentativo disperato di ripristinare le divisioni” in Libia. E’ quanto ha detto il premier del governo di unità nazionale, Abdul Hamid Dbeibah, rigettando il piano approvato oggi dal parlamento di Tobruk, presieduto da Saleh, per nominare un nuovo premier il prossimo 8 febbraio. 

Amnesty International pubblicherà domani il suo rapporto che definisce “apartheid” la politica israeliana nei confronti dei palestinesi; e lo farà nonostante le richieste dello Stato ebraico di non diffonderlo: lo ha reso noto il segretario generale dell’ong, Agne’s Callamard.

Quattro musicisti di strada sono stati arrestati dopo che la polizia li ha interrotti mentre cantavano un canzone in lingua curda nel centro di Istanbul. 

Il premier kosovaro Albin Kurti, parlando al termine di un primo incontro oggi a Pristina con gli inviati di Ue e Usa Miroslav Lajcak e Gabriel Escobar, ha detto che il suo governo sostiene un dialogo con Belgrado che sia equilibrato e di principio, dal quale potrebbero trarre vantaggio i cittadini di entrambi i Paesi. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password