I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

29 Giugno 2022 – Siria primo paese a riconoscere indipendenza Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, l’ira di Kiev. Regno Unito, un altro miliardo di euro in armi a Zelensky. Capitol Hill, smentita superprova Dem contro Trump

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha annunciato che l’Ucraina interromperà tutte le relazioni con la Siria dopo la decisione di Damasco di riconoscere le autoproclamate Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk. Il regime di Damasco, ferreo alleato di Mosca, è il primo Paese ad aver riconosciuto le repubbliche separatiste filorusse.

Il governo britannico ha annunciato al vertice Nato di Madrid un miliardo di sterline (1,16 miliardi di euro) in aiuti aggiuntivi all’Ucraina, compresi sistemi di difesa aerea e droni. 

Funzionari del Secret Service hanno annunciato che gli agenti coinvolti nel presunto incidente con l’ex presidente Donald Trump, riferito alla Commissione 6 gennaio dalla super testimone Cassidy Hutchinson, sono pronti a contestare la ricostruzione.

Il presidente russo Vladimir Putin ha risposto al premier britannico Boris Johnson secondo cui “una donna non avrebbe mai iniziato una guerra“; e gli ha ricordato le azioni di Margaret Thatcher, premier britannica dal 1979 al 1990, nella situazione con le Falkland. “Voglio solo ricordare gli eventi della storia recente, quando Margaret Thatcher decise di avviare le ostilità contro l’Argentina per le Isole Falkland. Qui una donna ha deciso d’iniziare azioni militari“, ha detto Putin. Poi sollecitato dai giornalisti in conferenza stampa ad Ashgabat ha aggiunto che al centro commerciale di Kremenchuk in Ucraina “non c’è stato nessun attacco terroristico. L’esercito russo non colpisce alcun obiettivo civile. Non ce n’è bisogno“. “Per quanto riguarda Svezia e Finlandia, non abbiamo i problemi con Svezia e Finlandia, che, sfortunatamente, abbiamo con l’Ucraina… Non abbiamo nulla che possa preoccuparci in termini di adesione alla Nato“, ha concluso il presidente russo. Solo se la Nato schiererà le proprie forze in Finlandia e Svezia la Russia risponderà in modo speculare.

Salah Abdeslam, il principale imputato nel processo per gli attentati terroristici di matrice jihadista del 13 novembre 2015 di Parigi e Saint-Denis, è stato condannato all’ergastolo “irriducibile”, senza possibilità di sconto di pena dalla Corte d’assise speciale di Parigi. 

Si è tenuta oggi a Washington l’undicesima riunione del Dialogo di alto livello tra Stati Uniti e Unione europea sullo spazio. All’ordine del giorno, riferisce una nota del dipartimento di Stato Usa, il futuro della cooperazione in ambito spaziale.

Il dipartimento della Salute e dei Servizi alla persona statunitense, in collaborazione con il dipartimento della Difesa, ha annunciato un accordo per l’acquisto di 100 milioni di dosi di Pfizer per proseguire la campagna vaccinale nel Paese. 

La stragrande maggioranza degli americani, tra i quali 8 democratici su 10, ritiene che gli Stati Uniti si stiano dirigendo nella direzione sbagliata e il 43% disapprova la gestione dell’economica da parte del presidente Joe Biden.

Il sindaco della capitale dell’Ecuador, Quito, Santiago Guarderas, ha chiesto al presidente Guillermo Lasso, di riconoscere lo stato di emergenza in citta’ a causa delle proteste indette dalle organizzazioni indigene che da più di due settimane stanno scuotendo il Paese. 

Assicurazioni Generali ha collocato nella giornata odierna un nuovo titolo Tier 2 denominato in Euro con scadenza luglio 2032 , emesso in formato “green” ai sensi del proprio Sustainability Bond Framework.

Una decisione annunciata oggi dal governo di Pristina, relativa a nuove restrizioni sui documenti personali di identità rilasciati da autorità serbe e sull’obbligo di cambiare entro fine settembre le targhe automobilistiche serbe con quelle kosovare, ha provocato la dura reazione di Belgrado.

A Madrid, è stata disciolta una piccola protesta contro il presidente ucraino e il vertice della Nato. 

Il parlamento del Cile ha approvato una nuova estensione dello stato di eccezione costituzionale che consente lo spiegamento delle Forze armate nelle regioni dell’Araucania e del Bio Bio fino a metà luglio.

Il Partito socialista bulgaro (Bsp), in coalizione nel governo dimissionario, cambia rotta e sospende i colloqui con il partito ‘Continuiamo il cambiamento’ (Cc) del premier dimissionario Kiril Petkov per la formazione di un nuovo governo nell’ambito dell’attuale parlamento. Motivo, la decisione ieri di Petkov e del suo partito di espellere 70 membri del personale diplomatico russo in Bulgaria che sarebbero identificati dai servizi speciali come persone che hanno lavorato contro gli interessi della Bulgaria.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password