I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

14 Novembre 2021 – Attentato terroristico a Liverpool, primi arresti. Situazione tesa tra Biden e Harris. I ribelli del Tigray interrompono strada strategica nel collegamento tra Gibuti e Addis Abeba. Macron cambia il blu della bandiera e torna a quello della Rivoluzione francese

Le unità antiterrorismo della polizia britannica hanno arrestato tre uomini nell’ambito dell’inchiesta sull’esplosione di un’automobile questa mattina, davanti a un ospedale per donne di Liverpool, che ha ucciso una persona. “Tre uomini, di 29, 26 e 21 anni, sono stati arrestati nel quartiere di Kensington di Liverpool secondo le leggi antiterrorismo“, ha annunciato la polizia su Twitter. L’auto era un taxi e nell’esplosione è rimasta ferita anche un’altra persona, ma non è in pericolo di vita.

I rapporti fra Kamala Harris e Joe Biden non sono così idilliaci come potrebbero sembrare. La vicepresidente sarebbe frustrata e avrebbe confidato ad alcuni nella sua più stretta cerchia di sentirsi “limitata” e “costretta” nel suo ruolo. Lo riporta Cnn che parla di un vicepresidente escluso da molte delle decisioni assunte da Biden.

Le forze di Difesa del Tigray (Tdf), braccio armato del Fronte di liberazione del Tigray (Tplf), hanno interrotto la principale strada di collegamento fra Addis Abeba e Gibuti e sono sul punto di conquistare la citta’ di Mille, situata nella regione settentrionale di Afar. 

Il cooperante italiano Alberto Livoni, fermato una settimana fa, e il gruppo di salesiani finiti in una retata il giorno prima, sono stati liberati. Ma la morsa della polizia e della magistratura etiope su una presunta ‘quinta colonna’ tigrina ad Addis Abeba non si allenta. E gli etiopi continuano a cercare e scandagliare qualsiasi pista o persona secondo loro sospetta. 

Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha cambiato la tonalità del blu della bandiera nazionale. Ha sostituito il blu chiaro con un blu marino, o navy, più scuro. Secondo Europe 1, Macron ha preso questa decisione per diverse ragioni. La prima è estetica, la seconda è invece più storica e politica: il blu marino era quello della bandiera del 1793. C’è dunque la volontà di tornare a un simbolo della Rivoluzione francese.

Il nuovo partito anticorruzione ‘Continuiamo il cambiamento‘ è in testa alle elezioni politiche in Bulgaria. Secondo gli exit poll si attesta al 25.8% davanti al partito conservatore Gerb dell’ex premier Boyko Borissov di 2 punti.

L’Iraq ha in programma di inviare il 18 novembre il suo primo volo per rimpatriare i suoi cittadini che stanno attualmente cercando di entrare in Europa attraverso il confine bielorusso. 

Un gruppo jihadista ha ucciso almeno 19 gendarmi e un civile in un attacco oggi nel nord del Burkina Faso. L’attacco, prima dell’alba, ha preso di mira un “distaccamento della gendarmeria Inata“, ha detto il capo di stato maggiore dell’esercito in una nota, mentre il ministro della Sicurezza Maxime Kone ha detto alla radio nazionale che l’attacco ha provocato 20 morti tra cui un civile, secondo un bilancio ancora “provvisorio“.

L’Isis ha rivendicato un attentato dinamitardo contro un minibus nella capitale afghana Kabul che ieri ha ucciso un giornalista e ne ha feriti altri quattro. L’attentato è avvenuto in un zona popolata dalla comunità hazara, a maggioranza sciita, da anni bersaglio delle violenze del gruppo jihadista. La rivendicazione, su Telegram, è stata fatta dal suo ramo locale, l’Isis-Khorasan. Nell’esplosione è morto Hamid Seighani, un noto giornalista che lavorava per la rete televisiva Ariana News.

Il ministero della Salute di Israele ha dato il via libera ai vaccini per i bambini nella fascia di età 5-11 anni con Pfizer-BioNTech. Una decisione che giunge due settimane dopo l’ok della Food and Drug Administration per gli Stati Uniti. 

Si è conclusa con le dimissioni del ministro della Difesa, Walter Ayala Gonzalez, una polemica in Perù riguardante presunte indebite interferenze nelle promozioni di alti ufficiali delle forze armate peruviane. Lo riferisce oggi la Radio Roo di Lima.

Un ex presidente di una filiale della Bank of China (Boc), la prima banca centrale cinese, Xu Guojun, è stato rimpatriato a Pechino dagli Stati Uniti, dov’era fuggito perchè sospettato di appropriazione indebita.

L’Ungheria non ha intenzione di uscire dall’Unione europea, ma resisterà ai tentativi di Bruxelles di interferire con la sovranità di Budapest, e conta di riformare l’Unione. Lo ha detto il premier ungherese Viktor Orban in una riunione del suo partito, Fidesz, che lo ha confermato presidente. 

Il presidente tunisino Kais Saied ha accusato “partiti anonimi” di cercare di seminare discordia nel Paese, sottolineando che tutti i tentativi di colpire la Tunisia dall’interno saranno affrontati.

 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password