I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

13 Febbraio 2022 – Israele si offre per ospitare incontro Putin-Zelensky. Belgrado, in aumento attacchi a chiede ortodosse in Kosovo. Ottawa, camionisti si ritirano da zone residenziali. Ancora armi a Kiev

Il premier israeliano, Naftali Bennett, ha offerto Gerusalemme come sito che ospiti un incontro tra il presidente russo, Vladimir Putin, e quello ucraino, Volodymyr Zelensky.

Le autorità di Belgrado hanno denunciato oggi un forte aumento di attacchi e casi vandalici ai danni di chiese e monasteri serbi ortodossi in Kosovo, stigmatizzando il silenzio di governi e istituzioni internazionali. Profanate anche numerose tombe in cimiteri ortodossi. Il capo dell’Ufficio governativo serbo per il Kosovo Petar Petkovic ha lanciato al tempo stesso un allarme per l’intensificarsi di incidenti e provocazioni a sfondo etnico ai danni di serbi del Kosovo.

Il sindaco di Ottawa, Jim Watson, ha raggiunto un accordo con i manifestanti che da oltre due settimane bloccano le strade del centro della capitale canadese: le centinaia di camion e veicoli agricoli hanno preso l’impegno di lasciare i quartieri residenziali nelle prossime 24 ore.

Canada ritira parte dei suoi militari in Ucraina, ricollocandoli “temporaneamente” in altri paesi europei. Lo ha annunciato il ministero della Difesa canadese. Intanto Kiev ha ricevuto munizioni e armamenti da diversi paesi (sono 1.500 le tonnellate di munizioni ricevute da vari Paesi, 180 solo dagli Stati Uniti) anche nella giornata di oggi, tra cui una partita di missili anti aerei Stinger dalla Lituania. L’Ucraina intanto ha chiesto un incontro entro 48 ore con la Russia e gli altri firmatari del Documento di Vienna sulle misure miranti a rafforzare la fiducia e la sicurezza, siglato tra i Paesi Osce, per discutere la crisi al confine ucraino. Lo ha scritto su Twitter il ministro degli Esteri di Kiev, Dmitry Kuleba

Il presidente di Vox, Santiago Abascal, ha rimarcato che, considerati i risultati elettorali nella regione autonoma spagnola di Castiglia e Leo’n, il suo partito “ha il diritto e il dovere di formare un governo“. Juan Garci’a-Gallardo, candidato della formazione di estrema destra alla guida dell’assemblea, punta adesso alla vicepresidenza. 

Circa trecento veicoli che prendono parte a un convoglio di protesta contro le normative anti-Covid (sulla falsariga di quanto è avvenuto in Canada) sono giunti oggi a Lille, nel nord della Francia, e sono in rotta verso Bruxelles, dove è stata già vietata una manifestazione indetta per lunedì.

Un uomo di circa 40 anni, secondo le autorità affetto da disturbi mentali, è stato rapito e linciato da una folla in Pakistan, nel distretto di Khanewal, nella provincia del Punjab, perché ritenuto colpevole di blasfemia e di aver bruciato pagine del Corano. 

La Svizzera ha votato ‘‘ alla proposta referendaria di limitare le pubblicità di prodotti a base di tabacco in zone frequentate dai bambini e ‘no‘ agli altri tre quesiti per i quali si andava al voto oggi, bocciando così l’ipotesi di vietare l’uso degli animali nei test medici e l’abolizione di una tassa prevista per le società. Respinto inoltre il piano del governo per un pacchetto di aiuti a sostegno dei media.

L’Italia potrebbe produrre rapidamente molto gas in più “ma con queste regole ci vorranno anni, forse decenni.Anche se tecnicamente un raddoppio della produzione da 3 a 6 miliardi di metri cubi sarebbe possibile in un anno“. Il presidente di Nomisma Energia, Davide Tabarelli, è scettico sul fatto che un aiuto al caro energia possa arrivare in tempi brevi da un rafforzamento della produzione nazionale, sia per quanto riguarda il gas, sia per le rinnovabili.

Joe Biden e Donald Trump non hanno l’appoggio completo dei loro rispettivi partiti per una candidatura alle elezioni del 2024. Secondo un sondaggio di Cnn, il 45% degli elettori democratici vorrebbe che Biden si ricandidasse alle prossime elezioni presidenziali. Fra i gli elettori repubblicani, il 50% vorrebbe Trump mentre il 49% preferirebbe un altro candidato. 

La Cina non “sarà nella posizione di poter compensare la Russia per le perdite” che Mosca potrebbe subire dalle sanzioni che Stati Uniti e alleati della Nato sono pronti a imporre in caso di intervento militare in Ucraina. Lo ha detto oggi il consigliere per la Sicurezza nazionale della Casa Bianca, Jack Sullivan. “Dobbiamo avere tutti un po’ più di fiducia in noi stessi, negli Stati Uniti, nell’Occidente, nelle principali democrazie del mondo – ha detto Sullivan – siamo più del 50% dell’economia mondiale. Cina e Russia sono meno del 20%. Abbiamo innovazione, abbiamo imprenditorialità e sì, abbiamo libertà“.

Il Consiglio della nazione, la Camera alta del parlamento algerino, organizzerà entro il 24 febbraio la sessione plenaria per insediare i nuovi membri, eletti e nominati, e convalidare ufficialmente il nuovo mandato. Ai 68 nuovi eletti del Senato vanno aggiunto un terzo di senatori di nomina presidenziale. Restano da coprire ben 35 seggi tra personalità nazionali e competenze in campo scientifico, professionale, economico e sociale, come previsto dall’articolo 121 della Costituzione del primo novembre 2020. Una fonte vicina al Consiglio della nazione ha riferito al quotidiano “Le Soir” che il capo dello Stato non è obbligato a colmare tutti i seggi vacanti. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password