I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

Biden ad un giornalista: “Stupido figlio di pu***na”. Trump con Acosta era stato una ‘educanda’ al confronto

Un Joe Biden estremamente nervoso, perde completamente la testa durante una conferenza stampa a seguire un briefing con gli esperti del Consiglio economico e di fronte ad una domanda sull’inflazione – un tasto estremamente dolente per l’Amministrazione del presidente Usa che ha causato un crollo nei sondaggi interni sul suo gradimento – insulta in modo volgare un giornalista di Fox News, Peter Doocy. Ieri Biden ha tenuto. I giornalisti sono stati ammessi per pochi minuti, prima che iniziasse il meeting. Doocy ha chiesto la sua domanda: «Pensa che l’inflazione possa essere un problema politico in vista delle elezioni di midterm?». 

«No, è un grande vantaggio», ha risposto Biden indispettito. Poi, probabilmente pensando che il microfono fosse già spento ha aggiunto: «Che stupido figlio di una puttana». Più tardi il reporter di Fox ha commentato: «Non l’ho sentito… adesso voglio proprio vedere che cosa scriveranno nel resoconto ufficiale». Poche ore dopo, a seguito di alcune rimostranze, il resoconto della Casa Bianca con l’insulto trascritto per intero. Neppure Donald Trump criticato a morte per uno scontro acceso con il giornalista della Cnn Jim Acosta era caduto in un linguaggio così volgare. Si registra molto imbarazzo da parte dei media filo democratici i quali avevano giocato con forza la carta della mancanza di rispetto dell’ex presidente statunitense per sostenere energicamente Biden alle ultime elezioni: ora si ritrovano con un presidente che si comporta anche peggio con l’aggravante – più volte denunciata sui media americana – che Biden più di una volta non ha rilasciato interviste se il suo staff non entrava in possesso delle domande che gli sarebbero state proposte in anticipo e se non fossero state stralciate quelle sgradite. Vedremo se i media riserveranno lo stesso spazio che dedicarono per difendere il collega Acosta anche per la vicenda Doocy. Uno spazio enorme che ha permesso al libro di Acosta “Il Nemico del Popolo” di diventare un bestseller e un manifesto politico dei democratici.

Condividi questo post

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password