I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

8 Novembre 2021 – Georgia, 40mila in piazza per chiedere la liberazione Saakashvili. Usa incontrano Unione africana per risolvere conflitto in Etiopia. Venezuela ha avviato immunizzazione bambini tra i 2 e 11

L’ex presidente della Georgia e leader dell’opposizione Mikheil Saakashvili ha detto in una lettera al suo avvocato di aver subito degli abusi in carcere e di temere per la propria vita Le guardie “hanno abusato di me verbalmente, mi hanno preso a pugni sul collo, mi hanno trascinato a terra per i capelli“, ha scritto Saakashvili al suo legale aggiungendo che l’obiettivo del suo trasferimento oggi in un ospedale della prigione era di “ucciderlo“. Decine di migliaia di persone – circa 40.000 – si sono radunate stasera nella centrale Piazza della Libertà, nella capitale georgiana Tbilisi, per chiedere il rilascio dell’ex presidente georgiano e leader dell’opposizione, in carcere in sciopero della fame da settimane, e trasferito proprio oggi “dal penitenziario numero 12 alla struttura sanitaria per detenuti numero 18“.

Il portavoce del dipartimento di Stato Usa, Ned Price, ha annunciato che Jeffrey Feltman, l’inviato speciale degli Stati Uniti per il Corno d’Africa, incontrerà nelle prossime ore l’inviato dell’Unione africana per la regione, l’ex presidente della Nigeria Olusegun Obasanjo, dopo essere tornato ad Addis Abeba. Washington, ha spiegato Price, crede che ci sia una piccola finestra di apertura per lavorare con l’Unione africana per fare progressi nella risoluzione pacifica del conflitto in Etiopia.

Il Venezuela ha cominciato a immunizzare i bambini tra i 2 e gli 11 anni contro il covid-19 con il vaccino cubano Soberana II. Lo ha reso noto la vicepresidente, Delcy Rodri’guez, la qualche ha aggiunto che nelle prossime ore verrà dato anche “il permesso di utilizzare l’altro vaccino cubano, l’Abdalam e un vaccino cinese“.

I talebani pachistani (Tehrik e Taliban Pakistan, Ttp) hanno confermato che è stato raggiunto un cessate il fuoco con il governo della durata di un mese dare alla popolazione un un ambiente pacifico in cui vivere. In una dichiarazione, il portavoce del Ttp Muhammad Khorasani ha affermato che “entrambe le parti hanno concordato un cessate il fuoco di un mese dal 9 novembre al 10 dicembre, che può essere ulteriormente esteso con il consenso delle parti” e ha sottolineato che è necessario che tutti rispettino il cessate il fuoco. 

Kamala Harris vola in Francia. “L’alleanza fra gli Stati Uniti e la Francia è fra le più longeve e una delle più forti“, dice la vicepresidente, sottolineando che con il presidente francese Emmanuel Macronparlerà di come lavorare insieme sulle sfide più difficili, incluso il cambiamento climatico, la crisi sanitaria globale e i timori sulla sicurezza nazionale“.

I dati personali di milioni di clienti di Robinhood sono a rischio: un attacco al sistema nella società ha consentito a una “terza parte non autorizzata” di ottenere gli indirizzi email di 5 milioni di persone.

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha salutato positivamente le operazioni che hanno portato oggi al sequestro di sei milioni di dollari in criptovalute e all’arresto di due persone legate ad attacchi informatici condotti negli scorsi mesi con la tecnica ransomware, che richiede il pagamento di un riscatto in cambio dello sblocco dei sistemi informatici colpiti. 

Il segretario di Stato Usa, Antony Blinken, ha incontrato oggi a Washington il ministro degli Esteri rumeno Bogdan Aurescu. Lo rende noto il dipartimento di Stato, precisando che le parti hanno sottolineato l’importanza del partenariato strategico Usa-Romania nel rafforzare i legami nell’ambito della difesa ed dell’energia e nell’affrontare le minacce e le sfide comuni, tra cui il robusto scambio di vedute in ambito strategico che avrà luogo il 9 novembre.

La discussione all’Eurogruppo sulla revisione del Patto di Stabilità è iniziata oggi con le domande poste dalla Commissione sulla necessità di garantire gli investimenti pubblici necessari alla transizione, sul dato di fatto del forte aumento del debito degli Stati causato dalla pandemia, che ora bisognerà ridurre senza ostacolare la crescita, e sulla necessità di semplificare le regole e gli indicatori della “governance” economica. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password