I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

24 Marzo 2022 – Corea del Nord testa il suo Missile intercontinentale balistico. Intelligence ucraina assegna ‘data di scadenza’ per conflitto: 9 maggio. Un mese di guerra, secondo Ue le vittime civili sarebbero 1.000

La Corea del Nord ha confermato oggi che il test missilistico effettuato oggi è stato realizzato con un missile intercontinentale balistico (ICBM) Hwasong-17 su ordine diretto del leader Kim Jong Un. “La nuova arma strategica della Repubblica democratica popolare di Corea renderà ancora una volta più chiaro a tutto il mondo quale è il potere della nostra forza armata strategica“, ha detto l’agenzia di stampa ufficiale nordcoreana KCNA, citando Kim. 

La Russia vorrebbe porre fine alla guerra in Ucraina entro il 9 maggio, celebrato come il giorno della vittoria sulla Germania nazista. Lo affermano fonti di intelligence dello Stato maggiore delle forze armate ucraine, citata dai media.

 “Oggi segna un mese dalla brutale e ingiustificata invasione russa dell’Ucraina. Finora, la guerra ha provocato la morte di quasi 1.000 civili e lo sfollamento di 10 milioni di persone, tra cui più della metà di tutti i bambini ucraini. Il Consiglio europeo stasera discute di ulteriore sostegno all’Ucraina con il presidente Biden“. Così l’Alto rappresentante Ue per la politica estera Borrell.

L’utilizzo di armi nucleari, chimiche o biologiche da parte della Russia nel conflitto ucraino innescherebbe “conseguenze gravi e di vasta portata“. L’ha detto oggi il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg in un’intervista al Tg2. 

Gli Stati Uniti sono “profondamente delusi e turbati” dalla presenza di ufficiali militari iraniani e, secondo quanto riferito, anche di ufficiali del Corpo delle Guardie della rivoluzione islamica (Pasdaran) alla mostra sulla difesa marittima Dimdex tenutasi a Doha, in Qatar. Lo ha detto il portavoce del dipartimento di Stato Usa, Ned Price. “Rifiutiamo categoricamente la loro presenza alla mostra, poiché l’Iran è la più grande minaccia alla stabilità marittima nella regione del Golfo“. 

Il leader ceceno Ramzan Kadyrov ha assicurato oggi che le sue forze hanno conquistato il municipio di Mariupol. Lo riferisce l’agenzia di stampa France Presse.

Raggiunto un accordo provvisorio con il Parlamento europeo sulla normativa sui mercati digitali (Digital Markets Act). Lo riferisce la presidenza francese del Consiglio Ue sul suo profilo Twitter, che parla di “un testo innovativo e tanto atteso per garantire una concorrenza leale nei mercati digitali“. 

Unione europea e Stati uniti “costituiranno una task force congiunta per gestire le immediate necessità di sicurezza energetica dei paesi membri Ue e per accelerare la transizione verso l’energia pulita“. Lo si legge in una dichiarazione congiunta del presidente Usa Joe Biden e della presidente della Commissione europea Ursula van der Leyen.

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida ha annunciato al G7 che il Giappone imporrà nuove sanzioni intervenendo sui dazi nei confronti delle importazioni dalla Russia. Kishida, nel summit, ha chiesto ai partner di chiudere i “buchi” che consentono di aggirare le sanzioni, per colpire con più forza l’economia russa. Il premier giapponese ha spiegato che darà seguito all’annuncio sulla revoca della clausola di “nazione più favorita” alla Russia.

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko, alleato del presidente russo Vladimir Putin, ha avvertito oggi che la proposta polacca di dispiegare una forza di peacekeeping in Ucraina innescherebbe “la terza guerra mondiale“.

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha escluso la possibilità che il gas russo possa essere pagato in rubli, come il presidente russo vorrebbe, Lo riferisce il Guardian

Il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, è giunto in India per incontrare il suo omologo di Nuova Delhi, Subrahmanyam Jaishankar. Lo riferiscono i media indiani. Si tratta della visita di piu’ alto livello di un funzionario cinese in India in due anni segnati da schermaglie alla frontiera tra i due Paesi. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password