I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

23 Novembre 2021 – Usa, scagionato dopo 43 anni di carcere per non aver commesso il fatto. Centinaia di dipendenti Google firmano documento contro obbligo vaccinale imposto dall’azienda. Multa da 26milioni di dollari per 17 leader e organizzazioni nazionaliste bianche per violenze del 2017 a Charlottesville. Turchia, manifestanti chiedono dimissioni di Erdogan

Un afroamericano condannato all’ergastolo per l’uccisione di tre uomini bianchi è stato scagionato da un giudice dopo 43 anni di carcere. Ora il desiderio di Kevin Strickand, che oggi ha 62 anni, è di andare sulla tomba della madre e sull’Oceano, che non ha mai visto di persona. A raccontare l’ennesimo caso di mala giustizia, venata forse da pregiudizi razzisti, è il Washington Post, secondo cui si tratta del caso più lungo di errata condanna nel Missouri e di uno dei più lunghi nella storia degli Usa. Strickland fu condannato nel 1978 per l’omicidio di Sherrie Black, 22 anni, Larry Ingram (21) e John Walker (20), nonostante l’assenza di una prova fisica che lo legasse alla scena del crimine, l’alibi fornito da più famigliari e l’ammissione dei killer che lui non partecipò al triplice delitto. Il caso fu costruito basandosi sulla testimonianza di Cynthia Douglae, l’unica sopravvissuta e testimone dell’aggressione, che però subì le pressioni degli investigatori e poi tentò inutilmente di ritrattare le sue dichiarazioni.

Centinaia di dipendenti di Google hanno sottoscritto un documento interno che si oppone alla nuova policy sull’obbligo vaccinale anti Covid emanato dal gigante internet.

Una giuria ha ordinato a 17 leader e organizzazioni nazionaliste bianche di pagare più di 26 milioni di dollari di danni per le violenze scoppiate durante la manifestazione di estrema destra che si è tenuta nel 2017 a Charlottesville. 

La polizia turca in assetto anti sommossa è intervenuta bloccando la strada ai manifestanti che marciavano per le strade del quartiere centrale di Istanbul Kurtulus protestando contro la crisi economica e chiedendo le dimissioni del presidente turco Recep Tayyip Erdogan

Le autorità di Pristina hanno nuovamente vietato l’ingresso in Kosovo a Petar Petkovic, capo dell’Ufficio governativo serbo per il Kosovo, che domani intendeva partecipare a una cerimonia religiosa al monastero serbo-ortodosso di Visoki Decani. Secondo i media a Belgrado, Petkovic aveva in programma anche di visitare famiglie serbe in difficoltà economiche per consegnare loro aiuti e beni di prima necessità. 

Gli Stati Uniti esortano i loro cittadini a lasciare l’Etiopia adesso “fintanto che sono ancora aperti i voli di linea. Non aspettate che la situazione peggiori per decidere di andarvene. Partite prima che le cose cambino“.

Un gruppo di sconosciuti ha diretto un attacco con bombe molotov contro la sede del quotidiano argentino “Clarin” nella capitale Buenos Aires. 

Se nella fase parlamentare ci si volesse tornare su, sarebbe una cosa buona, accrescerebbe l’incentivo a tornare nel mondo del lavoro”. Lo ha sottolineato il ministro dell’Economia, Daniele Franco, nel corso dell’audizione sulla manovra, parlando dell’ipotesi di cumulabilità del reddito di cittadinanza con il reddito da lavoro occasionale. Il Superbonus al 100% “serviva a risolvere blocchi dei lavori condominiali” ma sulle abitazioni non condominiali “un aiuto in cui lo Stato si faccia pienamente carico dei lavori è qualcosa di eccezionale utile per far ripartire il settore delle costruzioni. Ma adesso abbiamo problemi di eccesso di domanda“.

Parigi supera la soglia di “massima allerta” per il Covid: il numero di contagi, riferisce Le Monde, ha superato i 250 casi per 100.000 abitanti. Un aumento vertiginoso se si considera che all’inizio del mese il rapporto era 78 casi di contagio per 100.000 abitanti.

Un totale di 5.554 potenziali vulnerabilità, 18.867 email compromesse, 515 indirizzi IP e 1.088 servizi esposti su internet: questi i dati del Cyber Risk Indicators Report di ottobre rilasciato da Swascan, controllata di Tinexta Cyber (Tinexta Group), polo italiano della cybersicurezza, che analizza il potenziale rischio cyber dei 20 comuni capoluogo delle regioni italiane riferito ai dati raccolti nel mese di ottobre 2021.

È un raro documento scientifico di lavoro. Un manoscritto del fisico Albert Einstein è stato venduto all’asta per la cifra record di 11,6 milioni di euro (tasse incluse) a Parigi.

Il governo degli Stati Uniti ha notificato al Congresso che rimuovera’ il gruppo armato colombiano Farc dalla lista delle organizzazioni terroristiche. 

Sanaullah Ghafari, alias Shahab al-Muhajir, è il leader dell’Isis in Afghanistan. Lo rende noto il Dipartimento di Stato americano affermando che è stato nominato nel giugno del 2020.

La sospensione della certificazione del gasdotto Nord Stream 2 non segnala un cambio di rotta della politica tedesca. Lo ha detto Stanislaw Zaryn, portavoce del ministro coordinatore dei servizi speciali della Polonia. “Recentemente l’autorità regolatrice tedesca ha deciso di sospendere la certificazione del Nord Stream 2. Questa decisione è stata comunicata dalla parte tedesca a quella russa“, ha scritto Zaryn in un messaggio su Twitter. La decisione è “di natura strettamente procedurale” e non equivale a “un cambio nella politica riguardante il gasdotto russo-tedesco“. 

Apple ha annunciato oggi di aver fatto causa all’azienda israeliana NSO, produttrice dello spyware Pegasus, perchè “sia chiamata a rispondere delle attività di sorveglianza” messe in atto nei confronti dei propri utenti. 

Il commissario del Governo per la tratta italiana della nuova Torino-Lione Calogero Mauceri ha incontrato oggi, in Prefettura, i rappresentanti delle istituzioni coinvolte nella realizzazione dell’infrastruttura. Per l’occasione sono stati presentati l’adeguamento, sulla linea storica Torino-Modane, della tratta Bussoleno-Avigliana e la nuova tratta Avigliana-Orbassano, un tracciato in variante lungo 24 chilometri, in buona parte in galleria, che da Avigliana si congiungerà alla linea esistente di accesso al nodo di Torino. 

L’alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Michelle Bachelet, ha manifestato la sua “profonda preoccupazione” per “la violenza politica” che si registra in Honduras nel contesto delle elezioni presidenziali e legislative che si terranno domenica. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password