I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

20 Aprile 2022 – G20, sedie vuote e schermi spenti durante intervento ministro russo, Italia è rimasta al suo posto con altri Paesi asiatici. Nicaragua, zittite Ong. Biden promette armi a Kiev ogni giorno. Altro tonfo per Netflix in Borsa. Turchia denuncia “NATO vuole guerra lunga in Ucraina”

Sedie vuote e schermi spenti al G20 in protesta contro la Russia. Quando il ministro delle finanze di Mosca Anton Siluanov prende la parola, il segretario al Tesoro americano Janet Yellen e il suo omologo ucraino Serhiy Marchenko si alzano e lasciano la sala, seguiti da diversi ministri e governatori fra i quali il presidente della Bce Christine Lagarde. Altri presenti virtualmente spengono invece le telecamere dei loro schermi. Ad abbandonare il tavolo è anche il commissario europeo per gli Affari Economici Paolo Gentiloni. La delegazione italiana, composta dal ministro Daniele Franco e dal governatore Ignazio Visco, è invece rimasta per svolgere il suo ruolo istituzionale come membro della troika insieme a Indonesia e India.

Il Parlamento del Nicaragua, dominato dal partito del presidente Daniel Ortega, ha varato un decreto che mette al bando 25 organizzazioni non governative critiche verso il governo di Managua. 

Cavusoglu, in un’intervista alla Cnn turca, ha affermato che la Turchia inizialmente credeva che “la guerra non sarebbe durata a lungo” ma ha cambiato opinione dopo il vertice della Nato con la partecipazione di Kiev. “L’Ucraina ha richiesto garanzie di sicurezza simili all’articolo 5 della Carta della Nato. Nessun paese lo accettera’. Neanche la Turchia lo accetterà. La Turchia non invierà truppe in Ucraina“, ha sottolineato il ministro.

 L’Ucraina ha ricevuto le proposte russe sui negoziati tra i due paesi e le sta studiando. Lo ha detto il capo dell’ufficio presidenziale di Kiev Mykhailo Podolyak, secondo quanto riporta Interfax. “L’Ucraina ha consegnato le proprie proposte sulle disposizioni agli avversari ai negoziati di Istanbul. In particolare, queste riguardano le garanzie di sicurezza per prevenire altri attacchi in futuro al nostro paese. La parte russa le ha studiate e ha presentato la propria posizione. Ora tocca a noi studiare, comparare e trarre conclusioni, sia politiche che legali“, ha detto Podolyak. 

Il gigante dello streaming Netflix ha perso più di un terzo del suo valore in borsa, circa 54 miliardi di dollari, dopo aver rivelato che i suoi abbonati sono scesi per la prima volta in un decennio, sollevando dubbi sul suo futuro e quello dei suoi rivali. E’ effetto sanzioni russe e annuncio rincaro prezzi.

L’addestramento delle forze di Kiev da parte di soldati per usare gli obici Howitzer inviati nell’ultimo pacchetti di armi varato da Joe Bidenè iniziato“. Dagli Stati Uniti affluiranno ogni armi e munizioni per aiutare gli ucraini a difendersi dall’aggressione russa. Le autorità statunitensi non intendono rispondere ai moniti di Mosca sul possibile ingresso di Finlandia e Svezia nella Nato. Lo ha affermato la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, in conferenza stampa. 

Si è tenuto il duello TV tra Emmanuel Macron e Marine Le Pen. Il dibattito è durato 2 ore e 50.

La Russia inizierà a dotare le sue forze nucleari del nuovo vettore intercontinentale Sarmat già da quest’anno, una volta che sarà stata completata la fase di test. Lo riferisce l’agenzia di stampa Tass.

Ci siamo messi in un triplo rischio con l’energia dalla Russia, la sicurezza dagli Stati Uniti e gli affari con la Cina. Siamo diventati troppo dipendenti“, lo ha detto il ministro tedesco delle Finanze, Christian Lindner, come riporta Focus.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password