I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

19 Aprile 2022 – Biden annuncia la sua ricandidatura a presidente degli Stati Uniti. Cina invita anche l’Ucraina a garantire l’evacuazione dei civili. Moderna annuncia booster anticovid efficaci contro Omicron.

Joe Biden ci riprova. Nonostante i sondaggi che lo danno in caduta libera, il presidente 78enne, il più anziano mai insediatosi alla Casa Bianca, ha rivelato al suo ex commander-in-chief Barack Obama che vuole ricandidarsi nel 2024. Secondo una rilevazione della Cnbc, pubblicata la settimana scorsa, solo il 38% degli americani approva il lavoro di Biden, una percentuale che scende al 35% per quanto riguarda la gestione dell’economia.

Zhang Jun, rappresentante permanente della Cina presso le Nazioni Unite, ha esortato Russia e Ucraina a “osservare rigorosamente il diritto umanitario e garantire l’evacuazione dei civili“.

Secondo i dati clinici rilasciati oggi da Moderna, il nuovo vaccino candidato mRNA-1273.211 dell’azienda statunitense si è dimostrato efficace contro contro le varianti Beta, Delta e Omicron del Covid-19, a sei mesi dalla somministrazione. A livello di tollerabilità, il nuovo vaccino che Moderna sta sviluppando non darebbe problemi superiori a quelli manifestati dal vaccino MRNA-1273 attualmente in commercio. 

La rete Re’seau Tunisie Verte, che riunisce un centinaio di Ong attive nel settore della difesa dell’ambiente, “esprime stupore per il comportamento delle autorita’ tunisine, che hanno consentito alla petroliera Xelo di entrare nelle acque territoriali tunisine il 4 aprile 2022 per effettuare le necessarie riparazioni nel porto di Sfax, senza verificare l’autenticità dei suoi documenti, nonostante i sospetti che aleggiano intorno ad essa in merito al mancato rispetto delle procedure di sicurezza, visto che la nave e’ stata sequestrata a più riprese“.

Le autorità russe hanno nuovamente chiesto la resa delle forze ucraine asserragliate nello stabilimento metallurgico Azovstal, presso la citta’ di Mariupol, entro le 11.00 di domattina (ora italiana). Lo ha affermato il capo del Centro nazionale per il controllo della difesa russo, Mikhail Mizintsev.  Un nuovo pacchetto di armi per l’Ucraina sarà annunciato dal presidente degli Stati Uniti, nei prossimi giorni, di importo uguale a quello appena varato: 800 milioni di dollari. Intanto però l’Ucraina ha ricevuto aerei da combattimento e pezzi di ricambio per rafforzare la sua forza aerea: ad annunciarlo il Pentagono. Il Canada rifornira’ l’Ucraina di artiglieria pesante. Lo ha annunciato il primo ministro di Ottawa, Justin Trudeau.

Il leader oppositore venezuelano, Juan Guaido, ha respinto la proposta del presidente argentino, Alberto Fernandez, secondo cui “è giunto il momento di aiutare il Venezuela a recuperare la sua normalità“. Per lui questo potrà accadere solo con elezioni libere.

La pandemia da Covid 19 ha spinto l’utile di Lego, salito del 33% a 13,3 miliardi di corone (1,79 miliardi di euro). Un risultato che si è riflesso sui conti di Kirkbi Invest, il fondo danese che fa capo alla famiglia che controlla il produttore dei mattoncini giocattolo, che ha quadruplicato l’utile da 6,4 (0,86 mld euro) a 27 miliardi di corone (3,63 mld euro).

l titolo di Neflix crolla in borsa dopo la deludente trimestrale. Negli scambi after hours a Wall Street, le azioni del colosso dello streaming globale arrivano a perdere il 24%. Per la prima volta nella sua storia Netflix ha registrato un calo di abbonati in tutto il mondo. La piattaforma di streaming video ha perso 200.000 abbonati nel periodo gennaio-marzo. 

I rappresentanti di India ed Emirati Arabi Uniti presso le Nazioni Unite hanno chiesto, durante la riunione del Consiglio di Sicurezza Onu, un “cessate il fuoco immediato“. Il rappresentante indiano ha ribadito che “una soluzione diplomatica è l’unica possibile“. 

Cresce la pressione sulla socialdemocratica Manuela Schwesig, presidente del Meclemburgo-Pomerania Anteriore, stato nel nord-est della Germania. Schwesig è accusata da critici e media di aver avuto rapporti troppo stretti con Mosca durante la costruzione del Nord Stream 2, infrastruttura che arriva nel Land da lei governato dal 2017.

Alcuni alti funzionari del dipartimento di Stato Usa si recheranno questa settimana in Israele, Giordania, Egitto e Territori palestinesi nel tentativo di ridurre l’escalation di tensioni a Gerusalemme.

Il nuovo governo pachistano guidato da Shehbaz Sharif ha giurato oggi, mentre il primo ministro rovesciato da un voto di sfiducia la scorsa settimana, Imran Khan, promette battaglia e chiede il voto anticipato. 

Il presidente della Federal Reserve di Chicago, Charles Evans, ha affermato di essere “a proprio agio” con un round di aumenti dei tassi quest’anno che include due rialzi di 50 punti base e raggiunge un valore neutro entro la fine dell’anno, ma non vede la necessita’ di aumenti più grandi. Solo un mese fa Evans non aveva visto la necessita’ di due aumenti dei tassi di mezzo punto quest’anno, ma l’inflazione e’ aumentata, con i prezzi al consumo in rialzo dell’8,5% a marzo, e la guerra della Russia in Ucraina e le restrizioni Covid in Cina che minacciano di esercitare ulteriori pressioni al rialzo sul fronte dei prezzi. 

L’uso delle criptovalute non consente a paesi, aziende o individui di sfuggire alle sanzioni internazionali, come quelle imposte alla Russia dai Paesi occidentali. Lo ha sottolineato il direttore generale del Fondo monetario internazionale, Kristalina Georgieva.

I future sul gas naturale dell’Ue sono scesi al di sotto della soglia di 90 euro per megawattora per poi risalire sopra i 92 euro, viaggiando al livello più basso dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina, in un contesto di forniture costanti.

L’obiettivo di Mosca è quello di arrivare alla “completa liberazione delle repubbliche di Donetsk e Luhansk” dove Mariupol è una delle città simbolo. Il capo della diplomazia di Mosca ribadisce che la Russia “non sta valutando la possibilità di utilizzare armi nucleari in Ucraina” e che gli obiettivi colpiti sono “militari e non civili“.

L’Antitrust ha avviato l’istruttoria nei confronti delle società Mondadori Media, Artoni Group, Srh e Press-Di Distribuzione Stampa e Multimedia. Lo comunica l’Autorità nel bollettino settimanale spiegando che si tratta dell’operazione legata all’accordo quadro sottoscritto il 5 agosto 2021 “avente ad oggetto la cessione da parte di Mondadori Media ad Artoni e Srh di una partecipazione complessiva pari al 51% del capitale sociale di Press-Di“.

Diversi partiti dell’opposizione in Svezia hanno chiesto le dimissioni del ministro della Giustizia Morgan Johansson, dopo gli scontri che hanno caratterizzato il fine settimana di Pasqua in varie città del Paese.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password