I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

17 Aprile – Seconda sparatoria in poche ore nel South Carolina. Tunisia, Marina Italiana interviene per petroliera affondata. Kiev pronto questionario per adesione Ucraina in Ue. Arcivescovo Canterbury riprende Johnson

A distanza di poche ore dalla sparatoria in un centro commerciale di Columbia, è avvenuta un’altra sparatoria nello stato americano della Carolina del Sud. Questa volta è accaduto in un ristorante di Furman e, al momento, sono almeno 9 le persone ferite, secondo la polizia. 

La Difesa italiana, su richiesta delle autorità di Tunisi, interviene per risolvere il problema del naufragio della petroliera Xelo, che nella notte tra venerdi’ e sabato e’ affondata nel Golfo di Gabes, di fronte alla costa sud-orientale della Tunisia, con 750 tonnellate di gasolio. Lo riferisce una nota del Comando operativo di vertice interforze. In particolare, sono stati posti in stato di allerta mezzi aeronavali della Marina Militare, unitamente ai pattugliatori Vega e Orione. 

Il governo ucraino ha completato il questionario per ottenere lo status di Paese candidato all’adesione all’Ue. Lo ha reso noto Igor Zhovkva, numero due dell’ufficio di presidenza. 

Scivolone della vice presidente Kamala Harris che alle celebrazioni della Pasqua ebraica nella sua residenza pare abbia servito un vino prodotto in nell’insediamente israeliano di Psagot, in Cisgiordania, dove nel novembre del 2020 l’allora segretario di Stato Mike Pompeo fece una controversa visita. Il dettaglio è stato notato dal tabloid Daily Mail.

Una violazione del cessate il fuoco da parte armena è stata registrata nel Nagorno-Karabakh, nella zona di responsabilità delle forze di pace russe, secondo quanto affermato dal ministero della Difesa russo sulla Tass.

I governi di Ecuador e Canada hanno avviato i colloqui per esplorare la possibilità di negoziare un accordo commerciale. 

La candidata alla presidenza francese, Marine Le Pen, ha criticato il comportamento dello sfidante al ballottaggio, il presidente uscente Emmanuel Macron, nella campagna elettorale tra i due turni delle elezioni. Parlando a TF1 e ripresa dai media francesi, la candidata dell’estrema destra ha detto: “Lo trovo molto violento, molto brutale nei miei confronti, a volte persino offensivo, e questo non è utile. Avremmo potuto fare un secondo turno di alto livello“.

La deliberata reiterazione di atti contro l’Islam in Svezia ha ferito i sentimenti dei musulmani in quel Paese e nel mondo“. Lo ha detto il portavoce del ministero degli Esteri iraniano Saeed Khatibzadeh, sottolineando che “l’Iran ne ritiene responsabile il governo svedese da cui attende una reazione immediata, forte e chiara nei confronti dei colpevoli“. Tre notti di scontri si sono registrate in Svezia durante una serie di manifestazioni e contro cortei seguiti alle azioni anti Islam promosse da un gruppo di estrema destra, che ha bruciato una copia del Corano minacciando di farlo di nuovo.

Il reverendo americano Franklin Graham, un leader religioso conservatore criticato per le posizioni anti-islamiche e anti-gay e vicino all’ex presidente Donald Trump, ha inviato un videomessaggio da Leopoli, tramesso da Fox News. “Questo è un momento difficile per l’Ucraina, c’è tanta sofferenza in questo Paese“.

Una donna venezuelana che offriva in vendita su Marketplace un rene “di una ragazza di 15 anni” per 20.000 dollari è stata arrestata: lo ha ha annunciato il procuratore generale del Venezuela Tarek William Saab.

Il default della Russia potrebbe portare al default dell’Europa“. Lo ha dichiarato il vice presidente del Consiglio di sicurezza russo, Dmitry Medvedev, citato da Ria Novosti.

L’ultimatum russo, che scadeva all’alba, è stato respinto. Gli ultimi difensori di Mariupol – non più di 1.500 secondo i russi, il doppio secondo fonti ucraine – rimangono asserragliati nell’acciaieria Azovstal, ultimo bastione di resistenza nella strategica città portuale, ridotta in macerie da settimane d’assedio. Ora Mosca ha annunciato che eliminerà i superstiti.

L’Egitto sta cercando di accelerare l’approvazione di progetti di idrogeno verde per attirare investimenti stranieri e trasformare il Paese in un hub regionale di energia rinnovabile in mezzo alla crisi energetica causata dalla guerra in Ucraina. Lo afferma il primo ministro egiziano Mustafa Madbuli

Il piano del governo di inviare alcuni richiedenti asilo dal Regno Unito al Ruanda è “il contrario della natura di Dio“, e questo non è il momento di “subappaltare le nostre responsabilità“. Lo ha detto l’arcivescovo di Canterbury Justin Welby nel suo sermone di Pasqua citato dalla Bbc. L’arcivescovo ha anche chiesto un cessate il fuoco in Ucraina. Parlando alla cattedrale di Canterbury oggi Welby ha detto che ci sono “serie questioni etiche sull’invio di richiedenti asilo all’estero“. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password