I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

15 Febbraio 2022 – Sentenza storica, 73 milioni di dollari da Remington a famiglie bambini uccisi 2021. Razionamento gas costerebbe quasi un punto di PIL ai 19 Paesi area euro. Biden torna a minacciare, Putin ritira truppa

Storico accordo tra la Remington Arms e le famiglie di nove delle 26 vittime della sparatoria nella scuola elementare Sandy Hook, che hanno pattuito un risarcimento di 73 milioni di dollari da parte della società produttrice del fucile semiautomatico in stile AR-15 usato nella strage del 2012. E’ la prima volta negli Usa che una azienda di armi accetta la responsabilità di un “mass shooting“.

Un razionamento del gas costerebbe quasi un punto di Pil ai 19 paesi dell’area euro. A lanciare l’allarme su quella che è un’ipotesi estrema, ma realistica nel caso di un’escalation sull’Ucraina, è uno studio della Bce.

In un messaggio televisivo alla nazione, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha detto che un attacco della Russia all’Ucraina è ancora possibile. Vladimir Putin invece ha dato un segnale di distensione autorizzando l’inizio del ritiro delle truppe dal confine ed assicurando di non volere la guerra, ma la Nato ha espresso dubbi su una reale de-escalation sul terreno.

Un “accordo di principio” è stato raggiunto nello Yemen per trasferire il petrolio che si trova sulla nave abbandonata FSO Safer verso un altro bastimento. Il fine è quello di evitare che il petrolio finisca in mare. Abbandonata dal 2015 e ancorata al largo di Hodeida la Safer, che ha 45 anni, ha a bordo 1,1 milione di barili di greggio. 

Gli Stati Uniti accolgono con favore la revoca dello stato di emergenza in Etiopia, facendo appello perchè coloro che sono detenuti dopo essere stati arrestati senza incriminazione.

Vladimir Bilcik, relatore sulla Serbia al Parlamento europeo, ha detto di aspettarsi per il 3 aprile elezioni corrette e regolari nel Paese balcanico, sottolineando che le tre consultazioni in programma contemporaneamente saranno un importante test di democrazia, e una conferma dell’impegno della Serbia nel suo percorso verso l’integrazione nella Ue.

Il Rassemblement National, partito della candidata alle presidenziali francesi Marine Le Pen, ha sospeso il suo portavoce, l’eurodeputato Nicolas Bay, accusandolo di aver trasmesso informazioni sensibili all’ultraconservatore Eric Zemmour, anche lui in corsa all’Eliseo. Lo ha confermato lo stesso Bay su Twitter, dopo che l’emittente televisiva “BfmTv” ha anticipato la notizia. “L’accusa è grossolana: non partecipando a nessuna istanza della direzione di campagna, come avrei potuto conoscere e trasmettere delle pretese ‘informazioni strategiche’?“.

Un tribunale di Istanbul ha confermato la sentenza per 3 giornalisti turchi che erano già stati precedentemente condannati al carcere a causa di articoli sul funerale di un agente dei servizi segreti turchi in Libia. Lo riportano vari media turchi secondo cui Baris Pehlivan – già arrestato 3 volte negli ultimi 12 anni -, Murat Agirel e Hulya Kilinc sono stati oggi rimandati in prigione per scontare il resto della pena.

Con un’accoglienza riservata solo ai più stretti alleati degli Emirati Arabi Uniti e con ben 13 accordi firmati anche in settori strategici come difesa e trasporti terrestri il viaggio del presidente turco Recep Tayyip Erdogan ad Abu Dhabi e Dubai ha posto le basi per un cambiamento epocale nelle relazioni turco-emiratine. Il rilancio dei rapporti tra i due Paesi colpisce soprattutto se considerato che fino alla fine del 2020 i voli Dubai-Istanbul erano stati sospesi per mesi e i siti web di notizie statali turchi erano inaccessibili dagli Emirati Arabi Uniti senza una Vpn, mentre a livello geopolitico i due Paesi hanno sostenuto movimenti contrapposti nella regione.

Il Consiglio dei ministri del Libano ha approvato oggi lo stanziamento di circa 15,5 milioni di dollari per l’organizzazione delle prossime elezioni parlamentari. Lo ha reso noto il portale informativo “Naharnet“, secondo il quale il governo ha rinviato a discussione prevista per oggi riguardo al piano di approvvigionamento dell’elettricità. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password