I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

7 Dicembre 2021 – Putin a colloquio con Biden “Esercito russo, nei suoi confini, non minaccia nessuno” ma chiede garanzie su espansionismo NATO. Biden, nonostante pressioni Zelensky, “Non è sul tavolo” invio truppe Usa. Sanzioni Usa pesano su tavolo per accordo nucleare iraniano

L’esercito russo non rappresenta una minaccia per l’Ucraina nonostante la sua presenza al confine, ha detto il Cremlino dopo il colloquio tra Vladimir Putin e Joe Biden. “I soldati russi sono sul loro territorio, non stanno minacciando nessuno, lo ha detto il presidente Putin“, ha dichiarato il consigliere diplomatico del Cremlino Yuri Ushakov. “Non è sul tavolo” l’opzione di inviare truppe americane in Ucraina, nell’ipotesi di un attacco russo. Ha chiarito il presidente americano Joe Biden, parlando con i giornalisti alla Casa Bianca prima di partire per il Missouri nonostante le ripetute tirate di giacca del presidente ucraino Zelensky. I presidenti di Russia e Stati Uniti, Vladimir Putin e Joe Biden, hanno incaricato i loro assistenti di lavorare sugli argomenti discussi dai leader durante la videochiamata.

Gli Stati Uniti hanno varato nuove sanzioni contro l’Iran per violazioni dei diritti umani. Il dipartimento del Tesoro Usa ha annunciato di aver preso nuove misure contro 15 individui e in tre paesi “in relazione a gravi abusi dei diritti umani e atti repressivi contro civili innocenti, oppositori politici e manifestanti pacifici”. Non si è fatta attendere la replica iraniana. “Anche nel mezzo dei negoziati di Vienna, gli Stati Uniti non possono smettere d’imporre sanzioni contro l’Iran“. Cosi’ il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Saeed Khatibzadeh, dopo l’annuncio che Washington ha inserito nuovi individui ed entita’ nella blacklist dei sanzionati per violazioni dei diritti umani.

Il principe ereditario dell’Arabia Saudita, Mohammed bin Salman, è giunto a Doha, terza tappa della missione nei Paesi del Consiglio di cooperazione del Golfo (Ccg) iniziata lo scorso 6 dicembre in Oman.

L’ex candidata democratica alla presidenza degli Stati Uniti Hillary Clinton ha reso oggi pubblico una parte del discorso che avrebbe pronunciato nel 2016 nel caso in cui non fosse stata sconfitta dall’allora candidato repubblicano Donald Trump. Il contenuto dell’intervento è stato pubblicato in anticipo dall’emittente “Nbc“.

La Corte dei conti dell’Ecuador ha deciso di archiviare l’inchiesta aperta contro il presidente della Repubblica, Guillermo Lasso, dopo la pubblicazione dei Pandora Papers, inchiesta giornalistica che ha rivelato legami del presidente con alcune società con sede in paradisi fiscali attraverso la cui partecipazione avrebbe garantito pagamenti mensili ad alcuni suoi familiari diretti. 

Non c’è nessuna indicazione che la variante Omicron del coronavirus causi forme più gravi di Covid-19“. Lo ha detto Michael Ryan, direttore del programma di emergenza sanitaria dell’Oms.

Presentazione live della Nasa della missione del satellite Ixpe-Imaging X-Polarimetry Explorer in occasione del suo lancio, previsto per domani. Tra i protagonisti della diretta della Nasa ci sono stati anche gli italiani Luca Baldini, co-responsabile Ixpe per l’Infn, e Barbara Cavazzuti, program manager della componente italiana della missione per Asi.

I governi di Gran Bretagna e Francia hanno dato entrambi una risposta “inumana” alla crisi dei migranti nel Canale della Manica. Lo ha detto l’autore tanzaniano naturalizzato britannico ed ex rifugiato Abdulrazak Gurnah in una conferenza stampa online a Londra dopo che ieri aveva ritirato la medaglia del premio Nobel per la Letteratura presso la residenza dell’ambasciatore svedese nella capitale del Regno Unito. L’autore biasima l’atteggiamento di Londra e Parigi, che si erano rimpallate le responsabilità soprattutto dopo il recente naufragio nella Manica in cui hanno perso la vita 27 migranti. 

La scuola torna online e l’accesso a ristoranti, bar, alberghi e chiese verrà ridotto al 30%: sono queste le nuove più severe restrizioni contro il Covid-19 annunciate oggi dal vice ministro della Sanità Waldemar Kraska, in Polonia, dove nelle ultime 24 ore i nuovi contagiati registrati sono stati 19.366 e 504 persone sono morte.

La lava espulsa dal vulcano Cumbre Vieja sull’isola spagnola di La Palma, nelle Canarie, ha distrutto in 36 ore circa 60 costruzioni fino a quel momento risparmiate.

La Cina reagisce con rabbia al boicottaggio diplomatico dei Giochi invernali di Pechino annunciato lunedi’ dalla Casa Bianca, avvertendo che gli Stati Uniti “pagheranno un prezzo” per una decisione intrisa di “pregiudizio ideologico” e bollata come “una farsa politica da Guerra Fredda“. Mentre l’Italia, secondo quanto trapela da fonti di Governo, non ha al momento in programma di seguire Washington sulla strada del boicottaggio, in attesa ovviamente che sia concordata una posizione comune a livello Ue.

Il parlamento del Cile ha approvato oggi la legge sul matrimonio tra persone dello stesso sesso. Dopo essere stato approvato in commissione il testo è stato discusso nel corso della stessa giornata di oggi al Senato, dove ha ricevuto 21 voti a favore, 8 contrari e 3 astensioni, e a seguire in seconda lettura alla Camera, con 82 voti a favore, 20 contrari e 3 astensioni.

Secondo il sondaggio Elabe diffuso questa sera, alle presidenziali francesi sebbene al primo turno l’uscente Emmanuel Macron sarebbe in testa con il 23% delle preferenze contro il 20% di Valérie Pécresse, al secondo turno sarebbe la candidata dei Republicains a vincere con il 52% contro il 48%

Il ministro degli esteri russo, Sergey Lavrov, sarà in visita di stato in Israele domenica prossima. Lo ha fatto sapere il ministero degli esteri israeliano. Lavrov vedrà il premier, Naftali Bennett, e il suo omologo, Yair Lapid

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password