I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

9 Gennaio 2022 – Serbo bosniaci sfidano la Corte Costituzionale e sfilano per la festa nazionale della Republika Srbska. Kazakistan, dichiarato lutto nazionale mentre emerge il tentato omicidio del sindaco di Almaty

I serbo bosniaci hanno celebrato la festa nazionale della Republika Srbska nonostante l’opposizione della Corte costituzionale. Alla parata svoltasi a Banja Luka quest’oggi hanno preso parte oltre 800 agenti di polizia, inclusi membri delle autorità antiterrorismo, che hanno marciato accanto a studenti, veterani e non solo.

Il presidente kazako, Kassym-Jomart Tokayev, ha dichiarato domani una giornata di lutto nazionale per la perdita di vite umane, in seguito a quelli che ha definito “atti terroristici” nel Paese. Volevano uccidere il sindaco di Almaty, Bakytzhan Sagintayev, i rivoltosi che mercoledì 5 gennaio hanno assaltato il municipio della più grande città del Kazakhstan. Lo ha dichiarato oggi in una nota su Telegram il vice di Sagintayev, Yerzhan Babakumarov, raccontando che durante le concitate ore dell’attacco i dimostranti hanno aperto il fuoco contro il sindaco. La notizia è stata confermata anche da fonti citate dal portale “Orda.kz“, secondo cui nell’attacco sarebbe stato ucciso l’autista di Sagintayev. 

Il maxi rogo che ha devastato un condomonio del Bronx a New York, uccidendo almeno 19 persone – tra i quali 9 bambini – e ferendone non meno di 63, è partito dalla camera da letto di un appartamento, a causa di una stufetta elettrica malfunzionante. Lo ha annunciato un responsbaile dei vigili del fuoro della città.

Assistenza a piccoli produttori agricoli e allevatori, flessibilizzazione fiscale, rifinanziamento dei debiti e linee di credito speciali. Queste le misure annunciate dal governo del presidente del Paraguay, Mario Abdo Benitez, per sostenere i settori maggiormente colpiti dalla forte siccita’ che ha colpito il paese negli ultimi mesi.

Il viceministro degli Esteri russo, Serghei Ryabkov, ha definito “difficile, ma professionale“, l’incontro informale avuto questa sera col vicesegretario di Stato americano, Wendy Sherman, alla vigilia dei colloqui sulla sicurezza globale tra Russia e Usa, in programma domani a Ginevra. “Il colloquio è stato difficile, non può essere facile. In linea di principio, è stato professionale. Penso che domani non perderemo tempo invano“, ha detto Ryabkov ai giornalisti. Intanto la Nato finalmente abbassa leggermente i toni e afferma di volere relazioni migliori con la Russia. Si dice anche pronta a prendere in considerazione le preoccupazioni di Mosca sulla sicurezza, ma solo se c’è reciprocità. Lo ha dichiarato oggi il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, intervistato dal quotidiano “Financial Times“.

Nel 2022 le tariffe di importazione su 1.326 beni provenienti dall’Unione europea (Ue) e sdoganati in Ecuador saranno ridotte o azzerate. Si tratta di uno degli effetti del trattato di libero commercio tra Ecuador firmato nel 2017 tra Ue e governo di Ecuador che prevedeva una progressiva riduzione dei dazi per oltre 2500 prodotti. 

Un massiccio blackout ha colpito questo pomeriggio Berlino, lasciando al buio e senza riscaldamento migliaia di abitazioni. 

I leader della Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale (Cedeao), riuniti oggi ad Accra, hanno imposto nuove sanzioni al Mali dopo la decisione della giunta militare di Bamako di restare al potere per altri quattro e di rinviare le elezioni presidenziali inizialmente fissate al mese prossimo.

Ci attendiamo che il Programma alimentare mondiale (Pam) vorrà mettere in campo tutte le risorse disponibili per favorire la massima collaborazione con la magistratura italiana” e fornire “una rapida risposta alla richiesta di elementi utili per le attività investigative in corso“. In una lettera al direttore del Pam, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio – sollecitato dalla famiglia e da numerosi partiti politici italiani – ha chiesto di contribuire a far luce sulla morte dell’ambasciatore Luca Attanasio, del carabiniere Vittorio Iacovacci e dell’autista Mustafa Milambo uccisi lo scorso 22 febbraio durante un agguato in Congo.

Il giacimento di rame Las Bambas, nel sud del Perù, ha ripreso le operazioni dal 31 dicembre. Lo rende noto la compagnia a capitale cinese MMG Las Bambas, che gestisce il giacimento.

L’ex cancelliere austriaco, Sebastian Kurz, copresiederà il Consiglio europeo su tolleranza e conciliazione (Ectr), Ong internazionale che si occupa di lotta a razzismo, estremismo, antisemitismo e xenofobia. Il fondatore dell’organizzazione, Moshe Kantor, ha accolto con favore la nomina di Kurz con un messaggio su Twitter. “Non avremmo potuto trovare una persona migliore per guidare (l’Ong) con passione, saggezza e determinazione dinanzi alle sfide globali odierne“, ha scritto Kantor.

I leader somali hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per completare, dopo ripetuti rinvii, le elezioni parlamentari entro il 25 febbraio.

Almeno un dimostrante è stato ucciso nelle proteste contro il colpo di stato nella capitale sudanese Khartoum dalle forze di sicurezza, che sono intervenute per disperdere le manifestazioni. Morto anche un dimostrante che era rimasto ferito giovedì a Omdurman.

Muhammad al Halbousi, leader dell’alleanza sunnita Taqaddum, seconda forza parlamentare dell’Iraq con 37 seggi, è stato eletto oggi per un secondo mandato alla presidenza della Camera dei rappresentanti. Lo ha confermato un comunicato stampa del foro legislativo federale iracheno.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password