I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

19 Dicembre 2021 – Un party anche per Boris Johnson in piena pandemia, ora rischia dopo foto Guardian. Sudan, lacrimogeni contro manifestanti no golpe. Attentato suicida in Pakistan. Piano spesa sociale Biden divide Dem

Una nuova tegola per Boris Johnson, che rischia di essere più pesante dopo lo scandalo del party di Natale dei suoi collaboratori. Una foto, diffusa dal Guardian, ritrae il premier britannico durante i giorni del lockdown, a maggio del 2020, quando le riunioni sociali erano bandite, seduto accanto alla moglie nel giardino di Downing Street, con bottiglie di vino in evidenza. E tutti intorno diversi suoi collaboratori, senza distanziamento.

Le forze di sicurezza sudanesi hanno lanciato lacrimogeni e sparato in aria oggi a Khartoum per disperdere manifestanti che si erano radunati intorno al palazzo presidenziale durante una dimostrazione contro il potere militare alla quale hanno partecipato centinaia di migliaia di persone. Diversi dimostranti sono rimasti feriti.

Almeno due persone sono state uccise e altre sei sono rimaste ferite in Pakistan in un attacco suicida avvenuto nella provincia nord-occidentale di Khyber Pakhtunkhwa. Secondo la polizia, il veicolo di un partito politico è stato attaccato da un attentatore suicida nella zona di Mamon, vicino al confine con l’Afghanistan.

Profondamente irritato perchè il collega di partito, Joe Manchin, ha anticipato che non voterà per il piano di spesa sociale ‘Build Back Better’ del presidente Joe Biden, il senatore Bernie Sanders, dell’ala piu’ progressista del Partito democratico statunitense, ha detto che il provvedimento dovrebbe continuare il suo cammino ed essere comunque votato al Senato affinche’ Manchin debba “spiegare alla gente della West Virginia che non ha il coraggio di resistere a potenti interessi particolari”.

Peng Shuai, la campionessa di tennis da settimane nell’occhio del ciclone, ha dichiarato di non aver mai accusato nessuno di averla aggredita sessualmente e che il post sui social media che aveva pubblicato nelle scorse settimane – con le accuse all’ex vicepremier Zhang Gaoli di averla costretta a fare sesso – è stato frainteso. 

Gabriel Boric è il nuovo presidente del Cile. Con metà delle schede scrutinate il 35enne ex leader del movimento studentesco e candidato della sinistra ha un vantaggio ritenuto incolmabile sul rivale Jose Antonio Kast.

La compagnia mineraria Mmg Ltd ha annunciato la sospensione della produzione di rame nel suo giacimento di Las Bambas, in Perù, a partire dal 18 dicembre. La decisione, ha reso noto la società, segue l’impossibilità di raggiungere un accordo con le comunità delle province di Chumbivilcas, che da giorni bloccano le vie pubbliche come forma di protesta nei confronti dell’azienda mineraria. Gli abitanti della zona chiedono di essere considerati fornitori di beni e servizi della società di capitali cinese e che questa tenga in considerazione l’impatto sociale e ambientale delle sue attività. Il giacimento produce circa il 2 per cento del rame prodotto a livello mondiale.

L’Organizzazione della cooperazione islamica (Oic) ha approvato una risoluzione per istituire un fondo umanitario sotto l’egida della Banca islamica per lo sviluppo (Idb) per fare affluire assistenza umanitaria all’Afghanistan, anche in partenariato con altri attori internazionali. La decisione è stata presa oggi all’unanimità a Islamabad durante una riunione dei ministri degli Esteri dell’Oic, 

Un camionista palestinese è stato ferito in modo grave alla testa da sassate lanciate presumibilmente da coloni israeliani mentre transitava oggi nella Cisgiordania settentrionale nelle vicinanze dell’avamposto illegale di Homesh (Jenin) dove giovedì un israeliano è stato ucciso in un agguato armato rivendicato dalla Jihad islamica. 

Il presidente della Repubblica libanese deve essere il simbolo di quella necessaria unità per ripristinare il funzionamento dello Stato. Lo ha detto il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, in occasione dell’incontro “produttivo” con il capo dello Stato libanese, Michel Aoun

I ricavi del Canale di Suez hanno raggiunto i 6 miliardi di dollari da gennaio alla prima metà di dicembre 2021. Lo ha annunciato in un comunicato stampa il generale Osama Rabie, capo dell’Autorità per il Canale di Suez. Si tratta di una cifra mai registrata in precedenza. 

Mitch McConnell è un “disastro” e i repubblicani hanno bisogno di un nuovo leader in Senato. Lo afferma Donald Trump in un’intervista a Fox criticando il leader GOP per aver consentito l’approvazione del piano per le infrastrutture di Joe Biden. L’ex presidente Usa definisce poi il presidente cinese Xi Jinping un “killer“, ma ritiene che sarebbe un errore per gli Stati Uniti boicottare le olimpiadi invernali di Pechino.

La ministra degli Esteri del Regno Unito Liz Truss sostituirà Lord Frost come principale negoziatore con l’Unione europea nei colloqui post-Brexit. 

Almeno 12 persone sono state uccise in Guatemala nel villaggio di Chiquix, a seguito di violenti scontri scoppiati per una disputa territoriale.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password