I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

Ambasciatore iracheno partecipa a commemorazione vittime Nassiriya

Nella Giornata Nazionale del Ricordo dei Caduti Militari e Civili Italiani nelle Missioni Internazionali per la Pace, l’Ambasciata irachena a Roma ricorda con orgoglio i 19 martiri italiani caduti nel tragico episodio terroristico perpetrato dall’organizzazione terroristica Al-Qaida a Nassiriya il 12 novembre 2003“: è quanto si legge nel comunicato diffuso dall’ambasciata irachena, in cui si spiega la propria partecipazione alla cerimomia tenuta al monumento ai Martiri di Nassiriya nel Parco Schuster di Roma Capitale, e dell’incontro con le famiglie delle vittime dell’attentato. “In questa dolorosa circostanza, ribadiamo che il sangue dei martiri militari e civili italiani versato a Nassiriya, mescolato con il sangue dei martiri dell’Iraq, rimane motivo di profondo orgoglio, e che tali sacrifici hanno contribuito grandemente a consolidare la stabilità e la sicurezza dell’Iraq e a rafforzare le relazioni bilaterali tra i Popoli dei due Paesi – si afferma nella nota – estendiamo le nostre condoglianze e i sentimenti di orgoglio anche alle nobili famiglie dei martiri, che hanno sofferto la perdita dei loro cari in questo tragico evento“. “L’Ambasciata esprime il proprio ringraziamento e gratitudine al Comune di Roma e al Sindaco di Roma Capitale, Roberto Gualtieri, per averci invitato a partecipare alla commemorazione dei martiri italiani presso il monumento ai Martiri di Nassiriya nel Parco Schuster di Roma Capitale, ed incontrare le famiglie dei martiri“, ha proseguito quindi l’ambasciata, precisando che alla cerimonia hanno partecipato l’Ambasciatore della Repubblica dell’Iraq in Italia, Safia Talib Al-Souhail, accompagnata dall’Addetto Militare, Ali Munshed Al-Lami, dal Vice Ambasciatore Khaled Al-Khaizaran e da personale di grado avanzato dell’Ambasciata.

Condividi questo post

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password