I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

Usa, il caos in Iowa pone seri dubbi sul sistema delle primarie


Il caos scoppiato in Iowa dove ad oggi non né dato sapere chi abbia vinto nella corsa alla candidatura democratica per le presidenziali statunitensi pone seri dubbi sull’intero sistema elettorale americano. I risultati ufficiali arriveranno probabilmente entro questa sera, forse anche domani. Pare incredibile che per eleggere un candidato chi si giocherà la chance di ricoprire uno degli scranni più importanti del mondo esistano tre diversi set di dati, che vada in tilt e che centinaia di distretti possano smettere di utilizzare l’app fornita dal partito. La portavoce del Partito dell’Iowa, Mandy McClure, ha tentato di smorzare i toni in una nota ufficiale parlando di “incoerenze” nei conteggi dei voti per i caucus.

“Abbiamo rilevato incoerenze nei diversi set di dati al sistema di conteggio automatizzato, continua ad affiancarsi quello a mano, con le foto dei risultati, la documentazione cartacea, e il controllo della coerenza dei risultati. I ritardi sono riconducibili al sistema di controllo qualità e all’introduzione, per la prima volta, dei tre diversi insiemi di dati. In definitiva, nessuna intrusione o hacker in azione. I dati sono integri, così come i documenti che li sostengono, e ci vorrà solo più tempo per annunciare il risultato dei caucus”.

Pioggia di critiche dal noto sito Politico.com. “Iowa è morto” titola. Non potrà più essere il primo stato dove si vota tuona l’influente portale.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

Leave Your Comment

Your email address will not be published.*

Forgot Password