I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

Usa contro Nazioni Unite. Unilateralmente sanzioni all’Iran, l’opposizione di Francia, Germania e Regno Unito.

Gli Usa hanno avviato il cosiddetto ‘snapback‘, la procedura con cui chiedono al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite di ripristinare le sanzioni all’Iran perché avrebbe violato l’accordo sul suo programma nucleare del 2015. L’ambasciatrice americana Kelly Craft ha notificato la richiesta in una lettera all’ambasciatore indonesiano Dian Triansyah Djani, presidente di turno del Consiglio di Sicurezza. Francia, Germania e Regno Unito hanno già fatto sapere che si schiereranno contro l’iniziativa degli Usa nonostante le minacce di Trump di avviare azioni contro chiunque contrasti questa decisione.  “Gli Stati Uniti hanno cessato di essere un partecipante all’accordo dopo essersene ritirati“, nel 2018, sottolinea la nota, aggiungendo che l’iniziativa é “incompatibile con i nostri attuali sforzi di sostegno all’accordo JCPoA“. Trump quindi che credeva di entrare in contrasto solo con Russia e Cina si trova ora spalle al muro e rischia una nuova brutta figura dopo quella rimediata nell’aver voluto forzare la mano con la richiesta unilaterale di nuove sanzioni mai concordata con gli alleati.

 L’ambasciatore dell’Iran alle Nazioni Unite, Majid Takht Ravanchi, ha detto che l’interpretazione Usa della risoluzione Onu che recepisce l’accordo sul nucleare del 2015 e’ arbitraria, e la lettera che da’ inizio alla procedura per la reimposizione delle sanzioni é “nulla e non ha valore legale”. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password