I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

NY, dopo le fosse comuni ora il camion con i cadaveri dimenticati

La polizia di New York ha requisito un camion a Brooklyn, noleggiato dall’agenzia di pompe funebri Andrew T. Cleckley Funeral Home, dove erano ospitati una cinquantina di cadaveri in decomposizione. Gli agenti sono stati chiamati da un passante che aveva notato il cattivo odore e li ha interpellati. Secondo quanto riferito da un ufficiale delle forze dell’ordine all’Associated Press, l’agenzia aveva noleggiato quattro camion per contenere circa 50 cadaveri. Erano mezzi solitamente utilizzati per i traslochi. Ora l’agenzia è stata citata per non aver controllato gli odori. L’agenzia ha ottenuto un mezzo più grande e refrigerato più tardi nel corso della giornata, ha aggiunto il funzionario. La polizia di New York ha informato il Dipartimento di Sanità dello Stato, che sovrintende alle agenzie di pompe funebri, della situazione nella Funeral Home di Andrew T. Cleckley.

Il sindaco di New York, Bill de Blasio, ha giudicato. durante una conferenza stampa. “abominevole” e “assolutamente inaccettabile” il ritrovamento di decine di cadaveri in camion senza refrigerazione di fronte a una casa funebre. “E’ stato un episodio orribile, é inconcepibile. Non riesco a capire come abbiamo permesso che ciò accadesse. Non ho idea di come una casa funebre possa permettere che ciò accada”. De Blasio ha ricordato che il Consiglio comunale sostiene tutte le agenzie che segnalano difficoltà e ha garantito che quanto avvenuto sia un caso isolato. Resta però il fatto che sia di qualche settimana fa la questione delle fosse comuni scavate ad Hart Island per i poveri deceduti a seguito del Covid-19.

Condividi questo post

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password