I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

Epidemia di norovirus negli USA a Yosemite

Epidemie di norovirus sono comunemente riscontrabili in ambienti affollati come scuole o ospedali, ma si registrano tipicamente anche durante i maxi eventi sportivi (una è stata documentata durante le Olimpiadi invernali 2018 di PyeongChang, in Corea del Sud) o a bordo delle grandi navi. Non a caso si parla di ‘virus delle crociere’.

Nei giorni scorsi il National Park Service ha lavorato insieme a funzionari della sanità pubblica federale e statale per contenere l’infezione, ispezionando e disinfettando ristoranti, camere d’albergo e altre strutture all’interno del parco. Questo è il secondo focolaio che colpisce il parco di Yosemite negli ultimi dieci anni. Nel 2012, invece, una popolazione in forte espansione di topi cervini aveva favorito una rara circolazione di hantavirus che ha ucciso tre persone e ne contagiate altre sette. Insomma un ospite indesiderato si nasconde fra le sequoie giganti e le ampie vedute sulla Sierra Nevada che calamitano eserciti di turisti verso lo Yosemite National Park in California. Circa 170 persone, fra lavoratori e visitatori dell’area naturalistica negli Usa, hanno riportato disturbi gastrointestinali come vomito e diarrea. I sintomi vedrebbero sotto accusa un focolaio di norovirus, agente infettivo altamente contagioso che starebbe circolando in tutte le zone comprese nella Yosemite Valley.

Condividi questo post

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password