I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

Entro 20 mesi possibile vaccino contro il coronavirus

I ricercatori dell’Istituto Pasteur sono riusciti a isolare il coronavirus e stanno lavorando alacremente con lo scopo di sintetizzare un vaccino entro venti mesi. Gli scienziati della prestigiosa istituzione francese sono riusciti infatti a isolare e coltivare i ceppi del nuovo coronavirus, i primi a farcela in Europa “un progressoimportante” nella ricerca di un vaccino e della cura.

“Un’intera gamma di ricerche é resa possibile” dal superamento di questa fase, ha sostenuto Arnaud Fontanet, direttore del dipartimento di salute globale dell’Istituto Pasteur. “E’ un virus molto difficile da isolare. I cinesi sono riusciti a isolare un ceppo, una squadra australiana anche e noi siamo i primi in Europa.

I ricercatori del Pateur hanno utilizzato campioni prelevati dai primi casi confermati di coronavirus in Francia, il 24 gennaio; li hanno inoculati in cellule già note per consentire la moltiplicazione di altri coronavirus vicini. Alcuni campioni non hanno prodotto nulla, ma in due campioni dello stesso paziente, “a partire da lunedi’”, gran parte delle cellule sono state distrutte, “suggerendo la presenza del virus”, che é stato poi confermato dalle analisi. Ora si passa alla fase del test sull’efficacia di “molecole antivirali conosciute”, modificando quest’ultime “allo scopo di proporre un candidato al vaccino” o persino studiarne il funzionamento per “identificare i punti deboli che consentirebbero di sviluppare strategie terapeutiche” e quindi sviluppare cure più efficaci. L’analisi degli anticorpi presenti nei pazienti infetti dal virus consentirà anche di “sviluppare un test sierologico adeguato per lo screening dell’infezione” su una scala più ampia.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password