I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

8 Novembre 2020 – Usa, secondo Giuliani prove per ribaltare esito voto in Pennsylvania. Iraq, nuovo attacco dell’Isis. Georgia, continuano cortei per chiedere nuove elezioni. Sempre più alta la tensione in Etiopia

Il team legale della campagna elettorale di Donald Trump ha abbastanza prove di brogli per ribaltare l’esito del voto in Pennsylvania, che ieri ha consegnato al candidato democratico, Joe Biden, il mandato da presidente eletto degli Stati Uniti. Lo ha dichiarato il capo della squadra di avvocati del presidente uscente, Rudolph Giuliani, in un’intervista a Fox News, nella quale ha affermato che i procedimenti legali avviati dalla campagna di Trump potrebbero portare alla luce “fino a 900 mila schede non valide” che hanno consegnato il ‘Keystone State‘ all’ex vice di Obama.

Undici persone, tra cui alcuni membri delle forze di sicurezza, sono morte in un attacco dell’Isis contro una postazione militare alle porte di Baghdad, presso il villaggio di Radouaniya.

Il primo ministro etiope Abiy Ahmed ha rimosso dal loro incarico il ministro degli Esteri, Gedu Andargachew, il capo dell’intelligence Demelash Gebremichael e il capo di Stato maggiore dell’esercito, Adem Mohammed. Lo stesso premier Ahmed ha tenuto oggi un nuovo discorso televisivo nel quale e’ tornato ad accusare il Tplf di aver voluto la guerra con il governo federale fin dal 2018, anno in cui e’ entrato in carica, e di aver sottratto fondi destinati allo sviluppo per acquistare armi e addestrare le sue milizie. 

La polizia georgiana ha usato cannoni ad acqua per disperdere centinaia di manifestanti che si sono radunati oggi davanti all’edificio della Commissione elettorale centrale (Cec) di Tbilisi, in Georgia, per sostenere la richiesta dei partiti di opposizione di ripetere le elezioni parlamentari del 31 ottobre scorso. Gli scontri hanno avuto inizio dopo che i manifestanti, secondo quanto riportano i media locali, hanno iniziato a lanciare pietre all’indirizzo degli agenti di polizia. L’opposizione chiede le dimissioni del capo della Cec, Tamar Zhvania, e la convocazione di nuove elezioni poiche’ sostiene che i risultati elettorali siano stati truccati.

Quattro soldati americani sarebbero rimasti uccisi oggi dall’esplosione di ordigno che ha investito il mezzo militare a bordo del quale viaggiavano nella provincia della Siria nord orientale di Hasakah. Lo riporta l’agenzia ufficiale siriana Sana, affermando che il veicolo si trovava sulla strada di Hasakah-Deir al Zour all’altezza del villaggio di Markadeh. 

L’inviata ad interim delle Nazioni Unite in Libia, Stephanie Williams, si è detta “ottimista” sui colloqui di pace che inizieranno lunedi’ a Tunisi tra le due fazioni che si contendono il Paese: il governo di Tripoli riconosciuto dalle Nazioni Unite e le forze del generale Khalifa Haftar che controllano la Cirenaica.

Il prodotto interno lordo (Pil) del Messico calerà nel 2020 di un 9,44 per cento. E’ la stima fatta dal gruppo di analisti di mercato della Banca centrale (Banxico), che corregge il 9,82 per cento in meno ipotizzato a fine settembre.

Il ministro degli Esteri francese, Jean Yves Le Drian, ha visitato oggi l’universita’ islamica di al-Azhar e i rappresentanti musulmani sunniti al Cairo, nel tentativo di allentare la tensione causata dalla pubblicazione delle vignette offensive su Maometto e l’Islam.

La società statale russa per l’energia atomica Rosatom è pronta a essere coinvolta nella costruzione della seconda centrale nucleare in Bielorussia. Lo ha annunciato oggi il direttore generale di Rosatom, Alexej Likhachev, citato dall’emittente bielorussa “Ctv”. Ieri il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha partecipato alla cerimonia per il potenziamento della prima unita’ della centrale nucleare di Astravets.

Centinaia di persone sono scese per le strade di Manchester per protestare contro il lockdown imposto dal governo di Londra per contenere la seconda ondata di coronavirus. Lo riporta il Guardian. Dalle immagini circolate sui social media tra i manifestanti non c’era il giusto distanziamento e pochi di loro indossavano la mascherina. La protesta è stata poi dispersa dalla polizia.

La polizia thailandese ha respinto con cannoni ad acqua i manifestanti diretti al Palazzo reale di Bangkok per consegnare le “lettere di protesta” con la richiesta di riforma della Costituzione e la riduzione dei poteri della Monarchia. Secondo quanto riferisce il “Bangkok post”, il corteo e’ riuscito a rimuovere gli ostacoli fisici che impedivano l’accesso alla zona circostante il palazzo della Corte suprema. Le fozre di sicurezza hanno risposto al tentativo con una “breve” raffica di cannoni ad acqua.

Oltre che nella città di Shusha, i combattimenti tra le forze armate armene e azerbaigiane sono in corso anche nell’area di Martuni, conosciuta in Azerbaigian come Khojavend, nell’autoproclamata repubblica del Nagorno-Karabakh. Lo ha affermato il portavoce del ministero della Difesa armeno, Artsrun Hovhannisyan. “Combattimenti violenti, ma non come a Shusha, sono in corso in direzione di Martuni, dove abbiamo respinto uno-due attacchi. 

Gli Emirati Arabi Uniti hanno inasprito le pene per l’uccisione di donne da parte di familiari nell’ambito di una revisione generale delle leggi islamiche nel Paese.

La notte scorsa sono sbarcati alle isole Canarie circa 600 migranti, due dei quali deceduti durante il viaggio a bordo di 20 imbarcazioni. Secondo quanto riferito dal quotidiano “El Mundo“, tutti gli occupanti sono stati tratti in salvo e condotti presso il molo di Arguinegui’n (Gran Canaria) per essere assistiti 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password