I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

7 Febbraio 2021 – India, si teme strage dopo il crollo di un ghiacciaio. Congo, il ritorno di ebola. Israele, ok a commessa per acquisto armi pari a 9miliardi

Un boato, e un costone del ghiacciaio himalayano Nanda Devi si è staccato precipitando in una gola dello stato settentrionale indiano dell’Uttarakhand. Alle 11.00 ora locale l’enorme massa d’acqua che si è sollevata in pochi secondi dai fiumi Alaknanda e Dhauliganga insieme a rocce e detriti ha travolto una diga, due centrali elettriche, ponti e strade. Si rischia una strage: i morti accertati, con i corpi recuperati dai soccorritori, sono sette. Sarebbero più di 140 i dispersi, ma siamo alle prime stime. Sul posto sono impegnati più di duemila membri dell’esercito e della polizia.

Ferrari premia i dipendenti degli stabilimenti italiani. La casa di Maranello, che ha chiuso il 2020 – anno difficile, contrassegnato dall’epidemia da Covid – con un utile di 609 milioni di euro, in calo del 13%, darà nel mese di aprile un’integrazione del premio di competitivita’ di 2.100 euro lordi portando il valore base complessivo per ogni lavoratore a 7.526,14 euro. 

Le autorità israeliane hanno approvato l’acquisto di aerei per rifornimento ed elicotteri da trasporto, insieme ad armamenti pesanti, per circa 9 miliardi di dollari. Era da tre anni che la commessa era in sospeso.

Una donna è morta a causa del virus Ebola nell’est della Repubblica Democratica del Congo (Rdc). Lo ha annunciato il ministro della Sanita’ congolese Eteni Longondo, riferendo della “recrudescenza” della malattia nel Paese. 

Il primo ministro del Sudan, Abdalla Hamdok, ha sciolto il governo di transizione del Paese. Lo ha riferito la televisione di stato sudanese (Snbc), precisando che il premier ha destituito i ministri dalle loro funzioni e annunciato che una nuova squadra di governo verrà formata.

Le autorità haitiane hanno sventato oggi “un tentativo di colpo di Stato” contro il contestato presidente Jovenel Moise. Lo ha annunciato in una conferenza stampa il ministro della Giustizia di Haiti, Rockefeller Vincent, secondo il quale il tentato golpe coinvolgeva un giudice della Corte di cassazione e un responsabile della polizia nazionale haitiana. In totale sono state arrestate 23 persone, ha precisato nella stessa conferenza stampa il premier Joseph Jouthe

E’ morto George Shultz, segretario di Stato sotto la presidenza di Ronald Reagan e pilastro della politica estera del disgelo negli anni ’80. Shultz aveva cento anni. Per sei anni aveva guidato la diplomazia americana, un record dalla Seconda guerra mondiale, ma Shultz si era guadagnato sul campo l’incarico: fu lui a incoraggiare Reagan a cercare un dialogo con l’Unione Sovietica, nonostante la forte opposizione del Pentagono. 

Nel corso di un colloquio con il primo ministro ad interim della Libia, Abdul Hamid Mohammed Dbeibeh, e con il presidente del Consiglio presidenziale, Mohammed Yunus al Manfi, il capo dello Stato francese, Emmanuel Macron, ha espresso la sua disponibilita’ ad appoggiare il nuovo governo libico. “Il presidente della Repubblica si e’ congratulato con entrambi per la loro elezione” e “ha ricordato l’attenzione nei confronti della crisi libica a favore di una sua soluzione“, ha fatto sapere la presidenza di Parigi.

Joe Biden gela Teheran. Le sanzioni imposte da Donald Trump per ora restano e non saranno ritirate fino a che la repubblica degli ayatollah non avrà rispettato i suoi impegni sul fronte del nucleare. Un secco ‘no’, dunque, alla richiesta del leader supremo Ali Khamenei, per il quale se gli Usa vogliono che l’Iran fermi il programma di arricchimento dell’uranio devono prima allentare la morsa delle restrizioni. Un fardello che sta mettendo sempre più in ginocchio un Paese già pesantemente colpito dalla pandemia. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password