I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

6 Ottobre 2021 – Joe Biden pronto ad attingere alle riserve petrolifere scontro rincaro idrocarburi. Democratici al Senato cedono ai repubblicani per tetto sul debito. Dimissioni accettate, Bellido non è più primo ministro in Perù

L’amministrazione del presidente Usa, Joe Biden, valuta la possibilità di attingere alle riserve petrolifere strategiche federali per combattere i problemi derivanti dal rincaro degli idrocarburi. Lo ha detto il segretario all’Energia Usa, Jennifer Granholm, nel corso dell’evento Energy Transition Strategies del “Financial Times“. 

I democratici al Senato degli Stati Uniti accettano la proposta dei repubblicani sul tetto del debito. Lo ha riferito The Hill. Il leader dei repubblicani Mitch McConnell aveva fatto ai democratici la proposta di estendere per due mesi il tetto del debito federale, nell’ambito dello stallo in corso sul tema. E’ atteso l’annuncio formale del leader della maggioranza Chuck Schumer

Il presidente del Perù, Pedro Castillo, ha accettato oggi le dimissioni “irrevocabili” presentate dal primo ministro Guido Bellido. Lo ha reso noto l’agenzia di stampa Andina. In precedenza il premier aveva inviato una lettera al capo dello stato lasciando intendere di avere deciso di rassegnare le sue dimissioni che da lui gli erano state richieste.

Gli Stati Uniti hanno espresso la loro “delusione” per la conferma della condanna a 20 anni di carcere inflitta dalla magistratura saudita a un operatore della Mezzaluna Rossa, accusato di aver postato messaggi contro il regime di Riad. “Siamo delusi” per la sentenza emessa contro Abdulrahman al-Sadhanper aver esercitato pacificamente la libertà di espressione“, ha affermato il portavoce del dipartimento di Stato Ned Price.

Nuovo incarico per Staffan de Mistura: il diplomatico di lungo corso è stato nominato come inviato speciale dell’Onu per il conflitto in Sahara Occidentale dopo una ricerca, durata quasi due anni e mezzo, che ha visto tutti gli altri candidati essere respinti dal Marocco o dal Fronte Polisario. Si tratta di un “segnale positivo“, ha commentato Stephane Dujarric, il portavoce del segretario generale Antonio Guterres, precisando che de Mistura si insedierà il 1 novembre a Bruxelles.

Decine di migliaia di palestinesi si sono messi in fila fuori dalle camere di commercio nella Striscia di Gaza, sperando di ottenere permessi di lavoro per Israele dopo che sono state diffuse voci di nuove emissioni agli abitanti dell’enclave sotto blocco. Un funzionario della sicurezza israeliano ha dichiarato che le autorità hanno deciso di accettare 7mila venditori a settembre, ma sono stati in grado di assegnare solo 4.500 permessi, quindi stanno accettando richieste per i restanti 2.500 posti.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password