I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

6 Novembre 2020 – Si è dimesso il responsabile dell’antiterrorismo austriaco. Moody’s conferma rating Italia. Polonia, 16° giorno di proteste. Pedofilia, Gulbinowicz privato insegne vescovili.

Il responsabile delle operazioni antiterrorismo a Vienna è stato sospeso dopo che sono emersi dettagli di ulteriori falle di sicurezza nel periodo antecedente l’attentato jihadista di questa settimana, in cui sono rimaste uccise quattro persone. Erich Zwettler, capo dell’agenzia antiterrorismo di Vienna, ha “chiesto di essere sospeso dalle sue funzioni“, ha detto in conferenza stampa il capo della polizia della capitale austriaca, Gerhard Puerstl. Il ministro degli Interni austriaco Karl Nehammer e la ministra della Cultura Susanne Raab hanno annunciato la chiusura delle moschee legate all’Islam radicale. Lo riferisce Apa.

L’agenzia Moody’s ha confermato il rating Baa3 con outlook stabile per l’Italia. A pesare su questo giudizio rimasto invariato il sostegno di Bce e Ue di cui il Belpaese sarà un “beneficiario chiave“. In Italia deficit all’11,4% e rapporto deficit/Pil al 160%.

Joe Biden non dovrebbe erroneamente rivendicare l’incarico di presidente. Potrei farlo anche io. I ricorsi legali sono appena iniziati. Crediamo che il popolo americano meriti di avere piena trasparenza su tutti i conteggi dei voti e sulla certificazione elettorale, e che non si tratti piu’ di una singola elezione. Si tratta dell’integrita’ del nostro intero processo elettorale“. E’ quanto ha affermato Donald Trump dopo che il suo avversario ha iniziato a parlare già da nuovo presidente degli Stati Uniti ed è giunta voce che ha iniziato ad organizzare i festeggiamenti per la vittoria. Intanto in Georgia dove Biden è passato in vantaggio ci sono da contare ancora abbastanza schede elettorali di personale militare, di cui si era persa traccia, e potrebbero fare la differenza nel margine elettorale presidenziale. Resta comunque probabile un riconteggio resta secondo l’ufficio del segretario dello stato. La corsa presidenziale nello Stato dell’Arizona invece con i suoi 11 voti elettorali non finirà presto: lo spoglio continuerà fino al weekend e il vantaggio di Biden si sta nuovamente riducendo. Ci sono ancora da 250mila a 270mila schede da conteggiare. I Repubblicani della Pennsylvania hanno infine chiesto alla Corte Suprema di intervenire per bloccare lo spoglio dei voti per posta arrivati dopo l’Election Day.

In Polonia si è giunti al 16esimo giorno di proteste L’organizzazione per i diritti dello ‘sciopero delle donne‘, che ha guidato le proteste quotidiane, ha fatto sapere sul suo sito web che la polizia ha cercato di intimidire i leader e convincerli a non intraprendere ulteriori azioni.

Il cardinale Henryk Gulbinowicz, vescovo emerito della arcidiocesi di Breslavia è stato privato del diritto di usare le insegne vescovili e non puo’ intervenire in pubblico durante qualsiasi celebrazione religiosa. Sono i provvedimenti annunciati oggi in un comunicato del Nunzio apostolico in Polonia.

Emmanuel Macron ha insistito con il suo omologo libanese Michel Aoun sulla “necessità urgente” che il Libano intraprenda la strada delle riforme con la “formazione rapida” di un governo.

Il ministro degli Esteri del Cile, Andres Allamand, ha annunciato che l’arrivo alla presidenza della Bolivia di Luis Arce, che si insedierà alla guida del Paese domenica, potrebbe portare a un “avvicinamento progressivo” per “una nuova fase” delle relazioni tra i due paesi. Lo riporta il sito d’informazione Cooperativa.

Rinvio degli acconti di novembre “delle imposte sui redditi e dell’Irap” per tutte le partite Iva delle zone rosse che dovranno chiudere, “indipendentemente dalla diminuzione del fatturato o dei corrispettivi“. A prevederlo la bozza del decreto Ristori bis. Il Decreto dovrebbe prevedere l’erogazione di ulteriori 1000 euro di bonus baby sitting nelle aree soggette a lockdown.

Un attivista iracheno sarebbe stato ucciso, nel corso di proteste nella capitale Baghdad, da un gruppo di ignoti armati. Ad annunciarlo una fonte della sicurezza al portale iracheno “Shafaq“. Secondo la fonte l’attivista, Ghazi Abu Muhammad, è un ex ufficiale degli Interni, con il grado di brigadier generale, che aveva fornito attivo sostegno logistico alle proteste popolari di piazza Tahrir (a Baghdad) per un anno intero. 

Il primo ministro dell’Etiopia, Abiy Ahmed, ha detto oggi che “ci saranno degli attacchi aerei” nello Stato regionale dei Tigre’, a nord del Paese del Corno d’Africa, sollecitando i civili a ridurre i raduni di massa per evitare di diventare “danni collaterali” nel conflitto. 

Il presidente russo Vladimir Putin ha sostenuto una conversazione telefonica con il presidente argentino Alberto Fernandez, nella quale sono stati discussi i temi della cooperazione economica e della lotta al coronavirus. E’ quanto riferito dall’ufficio stampa del Cremlino.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha ricevuto oggi a Istanbul l’esponente musulmano nella presidenza tripartita della Bosnia Erzegovina, Sefik Dzaferovic. Lo riferisce l’agenzia di stampa turca “Anadolu”. Il re dell’Arabia Saudita, Salman bin Abdul Aziz al Saud, ha dato oggi direttive al King Salman Humanitarian Aid and Relief Center (Ksrelief) affinche’ invii aiuti medici, umanitari e ripari urgenti alle persone colpite dal sisma che lo scorso 30 ottobre ha scosso il Mar Egeo e la citta’ turca di Smirne. Lo riferisce l’agenzia di stampa saudita “Spa”.

Il rappresentante speciale del presidente della Federazione Russa per il Medio oriente e i Paesi africani, il viceministro degli Esteri della Russia, Mikhail Bogdanov, ha ricevuto l’ambasciatore d’Italia a Mosca, Pasquale Terracciano. E’ quanto si apprende da un comunicato diffuso dall’ufficio stampa del ministero russo. “Durante i colloqui e’ stata prestata particolare attenzione ai problemi di risoluzione della crisi in Libia sulla base delle decisioni della Conferenza internazionale di Berlino e della risoluzione 2510 del Consiglio di sicurezza dell’Onu”, si legge nel comunicato.

Un’autobomba è esplosa a un posto di blocco di sicurezza nella provincia orientale afgana di Paktia. Lo ha affermato il capo della polizia provinciale, Lutfullah Kamran.

L’Isis in Siria ha rivendicato oggi due azioni armate compiute negli ultimi giorni nella zona orientale del paese, controllata dalle forze curdo-siriane appoggiate dagli Stati Uniti. Lo riferiscono media locali secondo cui le azioni hanno preso di mira esponenti delle autorita’ locali appoggiate dalle forze curde nella zona di Dayr az Zor.

La Cina ha espresso la sua opposizione nei confronti della decisione degli Stati Uniti di revocare la designazione di “organizzazione terroristica” al Movimento islamico del Turkestan orientale (Etim). Il movimento e’ un’organizzazione estremista islamica che e’ stata accusata da Pechino di attacchi nella regione occidentale cinese dello Xinjiang, sede della minoranza etnica cinese di musulmani uiguri.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password