I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

4 Ottobre 2020 – Trump esce dall’ospedale per salutare sostenitori. Mingachevir sotto bombardamento. Morto lo stilista Kenzo. Continuano negoziati libici in Marocco. GB, entro l’anno riforma del sistema di asilo

Il presidente americano, Donald Trump, è rientrato in ospedale dopo aver sorpreso i suoi sostenitori accampati fuori dal Walter Reed Hospital, uscendo in auto per fare loro “una visita a sorpresa” e salutarli. Trump è ricoverato da venerdì dopo essere risultato positivo al coronavirus. Il presidente Usa potrebbe già essere dimesso in giornata.

Sarebbe di cinque feriti il bilancio dell’attacco missilistico delle forze armate armene sulla città azerbaigiana di Mingachevir. E’ quanto riferisce la procura generale di Baku, confermando le notizie riportate dal consigliere presidenziale Hikmet Hajiyev, secondo cui Mingachevir sarebbe stata sotto un intenso bombardamento. 

Morto il noto stilista Takada Kenzo. La famiglia ha fatto sapere che la causa del decesso sono complicazioni del Covid-19. Takada era nato il 27 febbraio 1939 a Himeji, nella prefettura di Hyogo. Aveva studiato a Tokyo e, dopo aver lavorato per un breve periodo in Giappone, nel 1965 si era trasferito in Giappone per lavorare come designer freelance. Arrivò presto al successo come stilista, presentando le collezioni a New York e Tokyo nel 1971. 

Tripoli e Tobruk discuteranno a oltranza in Marocco, in successivi round, fino a quando non avranno raggiunto un consenso sulle principali nomine per la Libia che verra’. Cosi’ e’ stato deciso a Bouznika, dove da venerdì è in corso il secondo round dei negoziati interlibici fra l’Alto Consiglio di stato tripolino e la camera dei rappresentanti (Hor) di Tobruk, l’organo legislativo del governo di Bengasi. Intanto però la milizia libica, “Leoni di Tajoura”, ha annunciato oggi, di aver preso il controllo del quartier generale della milizia “Daman” dopo aver espulso i suoi membri dalla regione di Tajoura, sobborgo di Tripoli.  Entrambe le milizie sarebbero dovute essere scolte per ordine del GNA.

Un giovane ebreo di Amburgo è stato aggredito fuori dalla sinagoga di Hohe Weide mentre erano in corso le celebrazioni per la festa di Sukkot. Secondo i media tedeschi, l’aggressore ha ferito seriamente il 26enne alla testa con una vanga prima di essere bloccato dal servizio di sicurezza della sinagoga.

La ministra dell’Interno britannica, Priti Patel, si è impegnata oggi a introdurre una nuova legislazione che rafforzi il sistema di asilo. “Il nostro sistema di asilo è fondamentalmente fragile“.

Si sono chiuse in Kirghizistan le elezioni per il rinnovo del parlamento. Un voto che stando ai risultati preliminari diffusi dalla commissione elettorali, permettera’ a soli tre partiti su sedici di avere uno dei 120 seggi del Consiglio supremo, il parlamento monocamerale kirghizo.

Jorge Rodriguez, coordinatore della campagna elettorale della coalizione che sostiene il governo venezuelano di Nicolas Maduro, ha accusato gli Stati Uniti di pagare deputati dell’opposizione per non partecipare alle discusse legislative del 6 dicembre. L’ex ministro della Comunicazione parla di 51mila dollari versati direttamente dall’Ufficio per il controllo dei beni stranieri (Ofac) del dipartimento del Tesoro. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password