I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

30 Ottobre 2020 – Terremoto nell’Egeo, almeno 20 morti e 700 feriti. Un nuovo fermo per strage Nizza. Italia, blocco licenziamenti fino a marzo. Libia, al-Serraj non si dimetterà fino a nuovo governo.

E’ salito ad almeno 19 morti il bilancio delle vittime del sisma nell’Egeo, che ha colpito Grecia e Turchia. L’agenzia turca per la gestione delle emergenze e disastri ha registrato 17 morti a Smirne e ha detto che i feriti sono oltre 700, mentre in Grecia le vittime sono due, entrambi adolescenti, che stavano tornando a casa da scuola nell’isola di Samos quando un muro è crollato loro addosso.

Un secondo uomo di trentacinque anni è stato fermato a Nizza, in Francia, per essere stato in contatto con il responsabile dell’attentato nella basilica di Notre-Dame-de-l’Assomption della città costiera. Lo ha riferito Europe 1, citando una fonte giudiziaria. 

Gualtieri annuncia che sarà prorogato fino a fine marzo il blocco dei licenziamenti e la disponibilità della cig Covid gratuita per le imprese. 

Fayez al-Serraj, il premier del Governo di accordo nazionale a Tripoli ha annunciato che resterà in carica, rimandando le annunciate dimissioni fino alla formazione del nuovo governo rispondendo agli appelli di Onu, delle istituzioni libiche, di “Paesi amici” come Italia e Germania.

Il Belgio introdurrà un nuovo lockdown, in vigore da domenica 1 novembre fino al 13 dicembre. Lo ha riferito Rtbf. Le attività non essenziali dovranno quindi chiudere per almeno un mese.

La Banca interamericana dello sviluppo (Bid) ha cancellato all’ultimo momento la riunione di mercoledì, a seguito delle pressioni di Argentina e Messico, che avrebbe dovuto completare la ratifica della giunta dirigente che accompagnerà il presidente, lo statunitense Mauricio Claver-Carone

Londra annuncia uno stop all’esportazione di vaccini antinfluenzali perchè si sta impegnando in un programma di vaccinazione di massa per alleggerire la pressione sul sistema sanitario nel corso della pandemia di Covid-19.

La Commissione europea ha deciso oggi di inviare una lettera di costituzione in mora all’Italia, primo stadio della procedura d’infrazione comunitaria, per il mancato rispetto delle norme Ue sui tachigrafi nel trasporto su strada (regolamento sui tachigrafi n. 165/2014/Ue). La legislazione italiana consente di utilizzare le informazioni memorizzate dal tachigrafo per rilevare e perseguire i reati di eccesso di velocità, ciò che non è consentito dal regolamento comunitario.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha reso noto che gli esperti internazionali hanno tenuto il loro primo incontro, seppure virtualmente, con le loro controparti cinesi per indagare sulle origini animali della nuova pandemia di coronavirus. 

Sul sequestro del petrolio inviato dall’Iran e diretto in Venezuela, gli Stati Uniti si comportano come “i pirati dei Caraibi“. E’ l’accusa formulata dal ministero degli Esteri dell’Iran, poche ore dopo che il dipartimento di stato Usa, assieme a nuove sanzioni, ha riferito che il ricavato della vendita del greggio bloccato ad agosto – 40 milioni di dollari – sarà devoluto alle vittime del terrorismo.

Il presidente Donald Trump prevede l’approvazione “nel giorno di un paio di settimane” di un nuovo vaccino contro il coronavirus. Lo ha detto durante il comizio elettorale nel Michigan, a Waterford Township, alle porte di Detroit.

Saipem ha pubblicato sul proprio sito internet la terza edizione del documento sul clima intitolato ”Leading the Path to Energy Transition” e redatto in accordo alle raccomandazioni della Task Force on Climate Related Financial Disclosure (Tcfd). L’azienda è tra le prime del settore a produrre tale documento, a testimonianza della volontà di garantire trasparenza nelle informazioni e dati che siano prontamente e facilmente accessibile agli investitori e agli stakeholder in generale. 

Dall’inizio dell’anno scolastico ad oggi in Spagna sono quasi 10mila le classi che sono state chiuse a causa del coronavirus, mentre il provvedimento è scattato per 159 istituti.

Il ministro della Difesa dell’Argentina, Agustin Rossi, ha denunciato il Regno Unito di aver impedito la vendita al paese di dieci caccia FA50 sudcoreani, accusando Londra di un atteggiamento “superbo e imperialista”. “Stavamo dialogando con l’azienda aerospaziale della Corea, Kai, per l’acquisto del caccia FA50 per la Forza aerea argentina ma oggi ci comunicano che il Regno Unito, che produce componenti del caccia ne proibisce la vendita al nostro paese”, ha rivelato Rossi in un messaggio pubblicato oggi sul suo profilo twitter. 

Nuovo attacco con un coltello per le strade di Parigi, il giorno dopo l’attentato islamista che ha insanguinato Nizza. Secondo quanto scrive Le Figaro, un poliziotto è stato aggredito nel pomeriggio da un uomo armato di due coltelli nel 15esimo arrondissement della capitale francese. Nessuno è rimasto ferito e l’aggressore è stato neutralizzato.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password