I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

30 Agosto 2020 – Portland, Trump sicuro: alla violenza si risponde con la forza. Caos Libia, Bashagha rinuncia a diretta tv. Perù, corsa al vaccino antiCovid. Aoun chiede uno stato laico per il Libano

L’unico modo per fermare la violenza nelle città ad alto tasso di criminalità gestite dai Democratici è attraverso la forza!“. Lo ha scritto su Twitter il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, facendo riferimento alle violenze di Portland che hanno portato alla morte di un elettore pro-Trump.

Sempre più caos in Libia. Il sospeso ministro dell’Interno libico Fathi Bashagha ha rinunciato alla richiesta di trasmissione in diretta tv dell’inchiesta amministrativa ordinata a suo carico dal Consiglio presidenziale di cui è capo Fayez al-Sarraj. Lo si e appreso a Tripoli da fonti informate.

La paura e la speranza di ottenere un vaccino contro il Covid-19 in Perù é così forte che in soli dieci minuti si sono registrati tremila volontari per i test clinici. Due vaccini del laboratorio cinese Sinopharm, in fase tre dei test, saranno testati in Perù, il Paese con il più alto tasso di mortalità al mondo, su un totale di seimila volontari, metà dei quali si é iscritta tramite un link. 

Chiedo la proclamazione del Libano come Stato laico“. Lo ha detto il presidente libanese Michel Aoun durante un discorso televisivo pronunciato in occasione del centenario del Grande Libano e pubblicato sul sito dell’agenzia statale NNA, in cui ha riconosciuto la necessità di “cambiare il sistema“. Gli ex capi di governo libanesi Saad Hariri, Fouad Siniora, Najib Mikati e Tammam Salam hanno proposto l’ambasciatore del Libano in Germania, Moustapha Adib, per la carica di primo ministro alla vigilia delle consultazioni parlamentari vincolanti. Intanto metà della popolazione libanese rischierebbe di non riuscire ad accedere ai bisogni alimentari di base entro la fine dell’anno. E’ questo l’allarme lanciato dalla Commissione economica e sociale delle Nazioni Unite per l’Asia occidentale.

L’Enac ha sospeso la licenza di esecizio di Air Italy a decorrere dallo scorso 25 agosto. E’ quanto appare sul sito dell’Ente Nazionale dell’Aviazione Civile.

Il governo tedesco convocherà l’ambasciatore della Bielorussia per chiedere spiegazioni sulle ultime misure adottate contro la stampa estera che sta seguendo i disordini nel Paese.

Il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, ha dichiarato durante la sua visita a Parigi che un accordo di investimenti Cina-Ue potrebbe essere raggiunto entro la fine dell’anno. L’annuncio arriva sullo sfondo di una persistente tensione diplomatica tra Pechino e gli Stati Uniti. Wang, che martedì era stato in Italia dove aveva incontrato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha spiegato che l’Europa e la Cina hanno la responsabilità di lavorare per “un mondo più stabile” che trarrebbe vantaggio da un accordo che è in lavorazione da diversi anni. 

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha rilevato di aver tenuto più incontri, anche segreti, con leader arabi e musulmani interessati a normalizzare le relazioni con Israele. 

La Francia ha superato questa settimana la “soglia storica” dei 900.000 test Covid settimanali.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password