I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

30 Giugno 2020 – Hong Kong sotto attacco. La Cina approva la legge bavaglio. Deflagra lo scandalo mascherine in Slovenia. Trump traballa nei sondaggi

La Cina ha approvato la controversa legge sulla sicurezza nazionale a Hong Kong, già in vigore nell’ex colonia britannica, che infliggerà pene fino all’ergastolo per chi verrà ritenuto colpevole dei reati che mettono a repentaglio la sicurezza nazionale, e che sono quelli di secessione, sovversione, terrorismo e collusione con forze straniere. Demosisto, il partito d’opposizione guidato tra gli altri da Josh Wong si è sciolto con l’arrivo da Pechino della legge sulla sicurezza nazionale che “segna la fine della Hong Kong che il mondo conosceva: con poteri spazzati via e una legge indefinita, la città diventerà uno stato di polizia segreta“.

Arrestato in Slovenia il ministro dell’Economia Zdravko Pocivalsek per presunte turbative delle gare nell’acquisto delle mascherine e degli altri dispositivi di protezione anti Covid-19. Il ministro ha respinto le accuse ma intanto ha dato le dimissioni anche il ministro dell’Interno Ales Hojs.

Il presidente degli Stati Uniti, Trump sarebbe stato informato ufficialmente dall’intelligence sulle presunte taglie messe dai russi sulle forze della coalizione in Afghanistan. A riferirlo la portavoce della Casa Bianca, Kayleigh McEnany, che ha anche sottolineato però come ad oggi non ci sia ancora un “consenso” nella comunità dei servizi segreti sulla veridicità delle informazioni acquisite. Intanto secondo Pew Research sta crollando la fiducia nel presidente uscente e solo il 31% degli americani sarebbero soddisfatti della gestione della Pandemia da parte del Governo.

L’Alto rappresentante Ue Josep Borrell ha fatto sapere come sia “doloroso per l’Ue vedere a rischio la soluzione della soluzione a due stati. L’annessione non é il modo per creare la pace e migliorare la sicurezza di Israele. Avrebbe conseguenze negative per la sicurezza e la stabilità della regione“.  

La Russia, durante una videoconferenza del Consiglio di Sicurezza, ha detto che la pressioni degli Stati Uniti sulle Nazioni Unite per imporre nuove sanzioni internazionali all’Iran equivalgono a “un’escalation incontrollabile“.

Una lettera aperta di Matteo Salvini al Presidente della Repubblica verrà pubblicata domani su ‘Avvenire’. Si parlerà di scuola un settore che “corre un grave pericolo”. “Non possiamo permetterci di arrivare alle scadenze di settembre con le poche, e a tratti confuse, idee che finora hanno caratterizzato il dibattito nella maggioranza di governo“.

La rivelazione di una registrazione audi, da parte del quotidiano Il Riformistadove uno dei giudici della sentenza Mediaset che portò alla condanna di Berlusconi, parla di presunte pressioni per una sentenza sfavorevole getta pesanti ombre sulla Giustizia italiana, già uscita con le ossa rotte dalla vicenda Palamara.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password