I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

30 Gennaio 2021 – Guantanamo, niente vaccini per i detenuti. Turchia, quattro universitari arrestati per opera arte sacrilega. Croazia, deputati Pd fermati al confine. Gran Bretagna, fermo di polizia per reporter

Nessun detenuto di Guantanamo è stato vaccinato” per il Covid. “Il piano è stato sospeso. Restiamo impegnati all’obbligo di tenere al sicuro le nostre truppe”. Lo twitta il portavoce del Pentagono, John Kirby.

In Turchia quattro studenti dell’Università Bogazici di Istanbul sono stati arrestati per aver creato, secondo quanto riferito, un’opera d’arte che raffigurava simboli arcobaleno della comunità LGBT accanto all’immagine della Kaaba, l’edificio al centro della Masjid al-Haram – la Grande Moschea – alla Mecca, in Arabia Saudita, il sito più sacro dell’Islam.

Stupore per i limiti di movimento ai deputati del Parlamento europeo a cui è stato impedito di raggiungere il confine tra Croazia e Bosnia“. Il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, Commenta con queste parole il blocco da parte della polizia croata a una missione di eurodeputati italiani, esponenti del Partito democratico e della coalizione Socialisti e Democratici (S&D), giunta per verificare la situazione dei migranti e dei richiedenti asilo al confine con la Bosnia. 

In Gran Bretagna un fotografo è stato fermato dalla polizia per sette ore per aver seguito e documentato un blitz di protesta contro le condizioni di degrado di un centro per richiedenti asilo nel Kent, nel sud-est dell’Inghilterra: un episodio che – sottolinea il Guardian – fa crescere la preoccupazione per la libertà di stampa nel Regno Unito. Il fotoreporter in questione, il 46/enne free lance Andy Aitchison. Intanto la giornalista egiziana Shimaa Samy resta in carcere al Cairo nonostante le fosse stata accordata la libertà condizionale. Lo denuncia il portavoce di Amnesty Italia Riccardo Noury.

Via libera condizionato dell’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, ad Astrazeneca: il vaccino del gruppo britannico-svedese è raccomandato solo per gli under 55. L’Ema, l’organismo che valuta la sicurezza dei medicinali all’interno dell’Ue, ne aveva autorizzato l’uso per tutti sopra i 18 anni. 

Komatsu, uno tra i maggiori produttori mondiali di macchinari pesanti per l’industria, per il movimento terra e minerarie, avviera’ la produzione di escavatori a propulsione elettrica, con l’obiettivo di giungere alla produzione di massa entro il 2023, prima delle aziende rivali. Lo riferisce il quotidiano “Nikkei“. L’azienda giapponese si avvarrà della collaborazione di Proterra, una compagnia statunitense produttrice di autobus elettrici fondata nel 2004, che ha fatto il suo debutto in borsa questo mese. 

Altre sei città cinesi sono entrate ufficialmente nel gruppo di quelle con un Prodotto interno lordo (Pil) di mille miliardi di yuan nel 2020 (154 miliardi di dollari).

Il Pakistan riceverà domani dalla Cina mezzo milione di dosi del vaccino anti-Covid cinese di Sinopharm. Lo annuncia il National Command and Operation Centre (NCOC), che aveva anticipato alcuni giorni fa l’aiuto a fondo perduto da Pechino. 

Centinaia di tunisini sono scesi in piazza nella capitale Tunisi per protestare contro gli abusi della polizia che, denunciano, mettono a rischio le libertà ottenute grazie alla Rivoluzione dei gelsomini del 2011 che ha portato alla deposizione del regime di Ben Ali. Scontri si sono verificati tra manifestanti e la polizia antisommossa, che ha risposto usando bastoni contro il lancio di bottiglie da parte dei rivoltosi.

Egitto e Francia hanno avviato esercitazioni aeree congiunte in una delle basi aeree del Paese nordafricano. Lo ha reso noto il portavoce militare egiziano, generale Tamer el Rifae, in un post sulla sua pagina ufficiale Facebook, senza rivelare il luogo esatto delle manovre. Le esercitazioni comprendono lo scambio di competenze addestrative, la standardizzazione dei concetti di combattimento e missioni di addestramento delle forze partecipanti. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password