I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

3 Luglio 2020 – L’OMS si smarca dalla Cina. A conoscenza delle polmoniti atipiche a dicembre ma da Ufficio in loco. Turchia condanna due responsabili Amnesty per terrorismo

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato di essere stata avvisata a fine dicembre dal proprio ufficio in Cina proprio a Wuhan, e non da Pechino, dei primi casi di polmonite atipica a Wuhan, all’origine della pandemia di Covid-19. Il 9 aprile, l’Oms ha pubblicato una prima cronologia della sua comunicazione per rispondere alle critiche, in particolare dagli Stati Uniti, che le rimproveravano di aver ritardato l’allarme e di mostrarsi compiacente verso la Cina.

La Turchia condanna per “terrorismo” gli ex responsabili di Amnesty International nel Paese. In un processo simbolo delle pressioni sulla societa’ civile dopo il fallito golpe del 2016, un tribunale di Istanbul ha ritenuto colpevoli in primo grado 4 degli 11 attivisti per i diritti umani alla sbarra. Tra loro, i due ex vertici dell’ong: il presidente Taner Kilic, cui e’ stata inflitta una pena di 6 anni e 3 mesi per “associazione terroristica”, e la direttrice Idil Eser, condannata a 2 anni e un mese per “sostegno a un’organizzazione terroristica”.

Mike Pompeo con un tweet tutti gli americani a riflettere “sugli ideali di libertà trasmessi nella Dichiarazione di Indipendenza” in occasione del 4 luglio.

Il movimento dei talebani è pronto a compromessi con Kabul per raggiungere la pace. Lo ha sottolineato il rappresentante speciale degli Stati Uniti per la riconciliazione in Afghanistan, Zalmay Khalilzad. 

Il procuratore generale del Venezuela, Tarek William Saab, ha emesso una ordinanza d’arresto e il conseguente congelamento dei beni per “tradimento della patria” di undici funzionari, ora all’estero, dell’autoproclamato presidente ad interim, Juan Guaido, per il loro coinvolgimento nella vicenda della battaglia legale tra il governo chavista di Nicolas Maduro e la presidenza Guaido’ sul controllo di 31 tonnellate di lingotti d’oro per un valore di un miliardo di dollari depositate nel Regno Unito.

Subito dopo mezzogiorno, ora locale (le 19 in Italia), i cellulari dei texani hanno ricevuto simultaneamente lo stesso messaggino di testo: “Indossate le mascherine” quando si e’ in spazi pubblici, al chiuso o all’aperto, e dove non si puo’ mantenere il distanziamento sociale fra persone che non appartengono allo stesso nucleo familiare. Era appena entrato in vigore l’obbligo disposto ieri da un ordine esecutivo del governatore del Texas Greg Abbott. L’allarme precisa che violare l’ordine “e’ punibile con una multa i 250 dollari. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password