I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

28 Settembre 2020 – Fca transa multa da 9,5 milioni per chiudere contenzioso emissioni inquinanti. Nagorny Karabak, nuovi armeni uccisi. 46% americani con Trump per nomina nuovo giudice alla Corte Suprema

Fiat Chrysler ha acconsentito a pagare una sanzione di 9,5 milioni di dollari per chiudere il contenzioso con la Securities and Exchange Commission, l’autorità di borsa Usa, che l’accusava di aver fuorviato gli investitori non rivelando di aver condotto solo un limitato esame interno sul rispetto delle norme sulle emissioni inquinanti e che gli esperti del governo Usa erano preoccupati circa le emissioni di alcuni veicoli diesel prodotti dalla casa auto. 

Dopo la perdita in poche ore di tre ministri, uno destituito all’Economia e due dimissionari al Lavoro e allo Sviluppo produttivo, la presidente ad interim della Bolivia, Jeanine nez, ha immediatamente proceduto ad insediare oggi altri tre nuovi responsabili ministeriali. 

Altri ventisei separatisti armeni del Nagorny Karabak sono stati uccisi stasera negli scontri con le forze azere, portando il bilancio dei morti a 84, secondo le autorità locali.

Una esigua maggioranza di elettori statunitensi si oppone agli sforzi della Casa Bianca e del Senato Repubblicano per occupare un posto vacante alla Corte Suprema prima delle elezioni. E’ quanto rivela un sondaggio pubblicato dalla Università di Monmouth, secondo cui il 51 per cento non è d’accordo con la decisione del presidente Donald Trump dare battaglia per il candidato Amy Coney Barrett verso la fine del suo mandato, rispetto la 46 per cento che sostiene l’iniziativa.

La percentuale di test positivi per il Covid-19 in alcuni stati del Midwest americano è attorno al 25% e le ospedalizzazioni nella zona sono in forte ascesa, secondo quanto scrive l’agenzia Reuters sul suo sito. Negli ultimi sette giorni il tasso di positività dei test effettuati in North Dakota è stato in media del 30% contro il 6% della settimana precedente. Il presidente Usa nel frattempo ha annunciato in una conferenza stampa alla Casa Bianca l’arrivo di un nuovo test rapido per il Covid-19, con una risposta entro 15 minuti.

L’Antitrust ha irrogato una sanzione da 500.000 euro a Vodafone e una da 300.000 euro a Wind Tre per aver discriminato gli utenti che che volevano gestire la domiciliazione delle proprie bollette su IBAN di banche estere dell’Unione Europea. 

Rinnoviamo la nostra richiesta per l’immediato rilascio di Patrick, in modo che possa raggiungere i suoi colleghi dell’Università di Bologna, invece di perdere l’ennesimo semestre accademico per motivi completamente fuori dal suo controllo“. E’ quanto si legge in un post pubblicato in arabo, inglese e italiano sulla pagina Facebook ‘Patrick Libero’ dedicata a Patrick Zaki, lo studente e attivista egiziano dell’Università di Bologna arrestato al suo ritorno al Cairo il 7 febbraio scorso.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password