I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

26 Settembre 2021 – La Germania vira a sinistra, espugnato il collegio vinto per 8 volte da Angela Merkel e Lachet rischia di restare fuori dal Bundestag. Taglio barba fuorilegge in una provincia Afghana.

Il Partito socialdemocratico tedesco (SpD) è in testa al 26 per cento negli proiezioni sulle elezioni del Bundestag, tenute oggi in Germania. Al 24,5 per cento segue l’Unione, gruppo democristiano-conservatore formato al parlamento federale da Unione cristiano-democratica (Cdu) e Unione cristiano-sociale (Csu). Il risultato è il peggiore mai ottenuto dai popolari. La Spd conquista il collegio dove Angela Merkel è stata eletta dal 1990 in poi per ben 8 volte nella circoscrizione del Land del Meclemburgo-Pomerania Anteriore, Ruegen e Greifswald. Stando a Rnd. Secondo i dati provvisori, Armin Laschet, candidato cancelliere della Cdu/Csu, rischia di non entrare in Parlamento. 

I talebani hanno vietato ai parrucchieri della provincia afghana di Helmand di radersi o tagliare la barba ai loro clienti, dicendo che ciò viola la loro interpretazione della legge islamica. Chiunque venga meno alla regola sarà punito. 

L’Islanda non è il primo Paese europeo ad eleggere un Parlamento a maggioranza femminile: a seguito di un riconteggio dei voti, è emerso che ci saranno 30 e non 33 donne nel Parlamento composto da 63 seggi, dunque nell’Althing le deputate saranno il 48% e non il 52% come risultava dall’esito iniziale.

Il governatore del Texas, il repubblicano Greg Abbott, ha difeso le guardie di frontiera statunitensi finite sotto indagine dopo la diffusione di immagini che le ritraevano mentre caricavano a cavallo un gruppo di migranti irregolari, promettendo di assumerli qualora venissero essere licenziati. “Avete un lavoro nello Stato del Texas. Vi assumero’ perchè diate una mano a mettere in sicurezza la nostra frontiera“, ha detto Abbott ai microfoni di “Fox News”, rivolgendosi direttamente agli agenti. 

Il primo ministro del Libano, Najib Miqati, si recherà nei prossimi giorni in Qatar e Kuwait per avere sostegno politico ed economico.

L’Etiopia sospenderà i lavori della sua ambasciata al Cairo a partire dal prossimo ottobre. Lo ha dichiarato l’ambasciatore dell’Etiopia in Egitto, Marcos Tekle, citato dai media egiziani. 

Nessun paese può interferire nei futuri acquisti di sistemi di difesa da parte della Turchia. Lo ha affermato il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan, in un’intervista all’emittente statunitense “Cbs“, rispondendo a una domanda sull’intenzione di acquistare un secondo lotto di sistemi S-400 dalla Russia. 

Almeno sette combattenti appartenenti a un gruppo filo-turco sono stati uccisi oggi in seguito a dei bombardamenti russi ad Afrin, nel nord della Siria.

Tre caccia russi Su-35S hanno scortato oggi un bombardiere strategico statunitense B-52H che si stava avvicinando al confine della Russia nell’Oceano Pacifico. Lo ha confermato il ministero della Difesa russo. 

Israele ha rimesso in libertà dopo quasi due anni Khalida Jarrar, nota deputata e attivista femminista per i diritti umani palestinese, membro del Fronte popolare per la liberazione della Palestina (Olp), che le autorità considerano una organizzazione terroristica.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password