I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

26 Marzo 2021 – Suez, Stati Uniti invia esperti. Colombia, scoppia autobomba davanti a Corinto. Biden continua ad alzare la tensione contro la Corea del Nord. Leon Black lascia travolto dai rapporti con Jeffrey Epstein. AstraZeneca, Ansm conferma raro rischio trombosi

La marina degli Stati Uniti prevede di inviare una squadra di esperti nel Canale di Suez sabato per consigliare le autorità locali che stanno tentando di disincagliare la gigantesca nave portacontainer che è rimasta arenata martedì. Lo riporta Cnn che cita due funzionari della Difesa. Intanto Kühne+Nagel ha circa 19.000 container bloccati nella regione del canale di Suez: lo ha indicato a Keystone-Ats un portavoce del colosso della logistica con sede a Schindellegi, nel canton Svitto, in Svizzera. 

Un’autobomba è esplosa oggi in Colombia davanti alla sede del municipio di Corinto, città del dipartimento sud-occidentale del Cauca, causando danni ed un numero imprecisato di feriti che le fonti stimano fra 5 e 17. Lo riferisce il quotidiano El Tiempo di Bogotà.

A seguito delle minacce di Joe Biden di “rispondere di conseguenza” a qualunque tentativo della Corea del Nord di innalzare la tensione nella Penisola Coreana Pyongyang ha risposto di considerare “una provocazione” e anche “un’ingerenza” le parole del presidente Usa.

Il presidente del Museum of Modern Art di New York, Leon Black, ha comunicato ai propri colleghi l’intenzione di lasciare la propria poltrona al vertice del museo più celebre al mondo. La decisione arriva dopo settimane di pressioni e proteste da parte di artisti, attivisti e personale del MoMA dopo che sono emersi legami tra Black e Jeffrey Epstein, il finanziere condannato per gravissimi reati sessuali, tra i quali il traffico di minori, e morto suicida in carcere nel 2019. 

Un bambino messicano di 9 anni è morto mentre cercava di attraversare il Rio Grande per arrivare negli Stati Uniti. Lo ha confermato la guardia di frontiera.

Un procuratore turco ha chiesto una condanna fino a 4 anni di carcere contro quattro collaboratori del settimanale satirico francese ‘Charlie Hebdo‘. Nell’atto di accusa, riferiscono i media turchi, il procuratore ritiene che i collaboratori hanno commesso il reato di insulto al presidente, Recep Tayyip Erdogan con un vignetta pubblica il 28 ottobre 2020. Nell’atto di accusa si sottolinea che la caricatura al presidente turco “era scortese, oscena, aggressiva e degradante“.

Il primo dibattito parlamentare per la fiducia al nuovo presidente della Catalogna si è concluso senza esito positivo per il candidato designato, Pere Aragone’s di Esquerra Republicana (ERC), un partito indipendentista di sinistra. Era stato proposto dalla presidente del Parlamento regionale, Laura Borra’s, dopo un giro di consultazioni. Come spiegano i media spagnoli, la situazione rimane bloccata per la mancanza di un accordo tra ERC e CUP, partito separatista radicale, con gli indipendentisti moderati di Junts per Catalunya.

L’Agenzia del farmaco francese (Ansm) ha confermato l’esistenza di un rischio “raro” di trombosi atipica legato al vaccino AstraZeneca, dopo che si sono verificati altri casi in Francia, di cui due mortali. L’Agenzia ha tuttavia ribadito che il rapporto rischi-benefici del vaccino resta “favorevole“. Nove casi di trombosi, “atipiche per la loro localizzazione (in maggioranza cerebrale, ma anche digestiva), associabili a una trombocitopenia – diminuzione del numero di piastrine nel sangue, ndr – o a problemi di coagulazione sono stati rilevati“, 6 in più rispetto alla settimana precedente, riferisce l’Ansm.

L’Agenzia europea per i medicinali ha autorizzato nuovi siti di produzione dei vaccini contro il Covid-19 sviluppati da Pfizer, AstraZeneca e Moderna. A ricevere il via libera sono stati l’olandese Halix, al centro dello scontro tra Ue e Regno Unito sull’export delle dosi di AstraZeneca e quello della città tedesca di Marburgo, che produce il farmaco di BioNTech/Pfizer. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password