I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

26 Febbraio 2021- Maxievasione ad Haiti, più di 400 persone risultano ricercate. Biden lancia minacce all’Iran. Via libera della Fda al vaccino Johnson&Johnson. L’ambasciatore birmano Kyaw Moe Tun contro i golpisti. Rapporto Usa su Khashoggi inchioda l’Arabia Saudita

Più di 400 prigionieri sono ricercati dalla polizia di Haiti, in seguito alla loro evasione da un carcere situato alla periferia della capitale. Il numero delle persone rimaste uccise è salito a 25.

State attenti!“: così Joe Biden, a margine della sua visita in Texas, ha risposto a chi gli chiedeva quale messaggio volesse inviare all’Iran dopo il raid aereo contro le milizie filo Teheran in Siria. “Non potete agire con impunità“, ha aggiunto il presidente americano rivolgendosi al regime iraniano.

I consulenti sui vaccini della Fda hanno votato all’unanimità per raccomandare all’agenzia di concedere l’autorizzazione per l’uso di emergenza a Johnson&Johnson del vaccino per le persone di età pari o superiore a 18 anni. 

L’ambasciatore birmano parlando all’assemblea generale delle Nazioni Unite si è opposto fermamente al colpo di stato militare nel suo Paese e ha fatto appello per “l’azione più forte possibile da parte della comunità internazionale” per ripristinare immediatamente la democrazia. Kyaw Moe Tun ha iniziato la sua dichiarazione dicendo che di rappresentare la Lega nazionale per la democrazia di Aung San Suu Kyi, “governo civile eletto dal popolo” a novembre, e ha sostenuto la loro lotta per la fine del governo militare. 

Il principe saudita Muhammad bin Salman approvò l’operazione di Istanbul, in Turchia, per catturare o uccidere il giornalista saudita Jamal Khashoggi“. E’ il passaggio chiave del rapporto dell’intelligence Usa, desecretato e divulgato dall’amministrazione Biden dopo che Donald Trump aveva preferito tenerlo riservato per preservare l’alleanza strategica con Riad in chiave anti-Iran. Il documento è il frutto di un’approfondita indagine sulla morte del giornalista Khashoggi, oppositore di bin Salman e editorialista del Washington Post, ucciso se smembrato il 2 ottobre 2018 nel consolato saudita a Istanbul. L’Arabia Saudita “respinge completamente” la valutazione degli Stati Uniti sull’omicidio di Khashoggi. 

Joesph Borrell, alto rappresentante per la Politica estera dell’Ue ha espresso preoccupazione per la deriva liberticida in Nigeria: “Il recente aumento dei rapimenti di massa e degli attacchi nella Nigeria nordoccidentale e centrale provoca paura e danneggia i più vulnerabili tra la popolazione, i bambini e le donne. L’Ue chiede il rilascio immediato e incondizionato di tutti gli ostaggi, compresi gli scolari di Kagara presi più di una settimana fa, e le centinaia di ragazze rapite oggi dalla loro scuola a Jangebe, nello stato di Zamfara“.

Una nave israeliana è stata l’obiettivo di un’esplosione nel Golfo di Oman. Ad annunciarloil proprietario della nave e altri gruppi di sorveglianza marittima specificando che non ci sono state vittime. La MV Helios Ray, una nave commerciale che trasporta veicoli, “è stata vittima di un’esplosione nel Golfo di Oman“, ha detto Dryad Global, una società specializzata in sicurezza marittima. La nave stava viaggiando da Dammam, una città portuale nell’Arabia Saudita orientale, a Singapore. 

L’Iran condanna “fermamente” l’attacco statunitense in Siria contro le milizie filo iraniane, che – ha detto il ministro degli Esteri, “potrebbe intensificare i conflitti militari“.

Le forze di sicurezza irachene hanno sparato con munizioni vere su una folla di manifestanti antigovernativi nel sud dell’Iraq, uccidendo tre persone. 

Il Programma alimentare mondiale dell’Onu (Pam) ha fatto un appello chiedendo con urgenza oltre 100 milioni di dollari per lo Stato regionale etiope del Tigray, a nord del Paese del Corno d’Africa.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password