I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

25 Settembre 2021 – Sempre più vicino un accordo tra il Mali e il Gruppo Wagner per affrontare gli jihadisti. Rallenta la furia del vulcano Cumbre Vieja. Impegno cinese a stop costruzione di centrali a carbone pcosterà 50miliardi di dollari

Il primo ministro del Mali, Choguel Kokalla Maiga, ha accusato la Francia di aver “abbandonato” il Paese africano con la decisione di ritirare le forze dell’operazione Barkhane, giustificando così la necessità per Bamako di cercare “nuovi partner“. Secondo diverse fonti occidentali, il Mali sarebbe vicino a un accordo con il gruppo privato russo Wagner per il dispiegamento di mercenari nel Paese in guerra contro gruppi jihadisti.

La lava emessa dal vulcano Cumbre Vieja (La Palma) ha rallentato la sua velocità, dopo che ieri, a seguito del crollo della parte superiore del cono vulcanico, aveva raggiunto velocità comprese tra 250 e 300 metri per ora. 

L’impegno della Cina a interrompere la costruzione di centrali elettriche a carbone all’estero potrebbe causare la perdita di 50 miliardi di dollari di investimenti. Lo riferisce l’emittente indipendente di Hong Kong “Rthk“, dopo l’annuncio del presidente cinese Xi Jinping.

La delegazione dell’Unione europea in Argentina ha mobilitato oggi ambasciatori e diplomatici comunitari che, insieme a oltre 300 volontari, hanno raccolto in due ore di lavoro 3.150 chili di spazzatura, principalmente plastica e microplastiche, lungo la riva destra del Rio de la Plata a Vicente Lopez, in provincia di Buenos Aires. 

Il governo dei Talebani ha espresso apprezzamento per la decisione del Dipartimento del Tesoro Usa di permettere alle agenzie governative americane, oltre che alle ong e alle banche internazionali, di facilitare la consegna di cibo e medicine in Afghanistan.

Il candidato alle elezioni presidenziali francesi del 2022 del partito gollista Les Republicains sarà scelto in occasione di un congresso. Lo hanno deciso gli iscritti al partito in un voto elettronico. Il 58% ha votato a favore del congresso, mentre il 40,4% a favore delle primarie. 

La sentenza del tribunale europeo è chiara. C’è un problema di comprensione solo per la Spagna. Per noi è chiarissima e lo è anche per la giustizia italiana, ma per la Spagna no. Non perchè abbiano un problema di professionalità, ma perchè hanno un’ossessione. Un giudice non può avere strategie politiche. La Corte europea dice chiaramente che ho l’immunità mentre la Spagna dice che devo essere arrestato per quello che abbiamo fatto nel 2017“. Lo ha detto l’ex presidente catalano Carles Puigdemont.

Almeno quattro membri delle forze di sicurezza pakistane sono stati uccisi e altri due feriti nell’esplosione di una bomba sul ciglio della strada nella provincia sudoccidentale del Belucistan in Pakistan.

E’ necessario assicurarsi che l’equipaggiamento militare lasciato dagli Stati Uniti in Afghanistan dopo il “frenetico ritiro delle truppe” non venga utilizzato a scopi distruttivi. Lo ha affermato il ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password