I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

25 Luglio 2020 – Incendio Cattedrale di Nantes, torna la pista dolosa. Libia, convoglio di Levy attaccato. Johnson chiede scusa. imbarazzo Casalino

Una settimana dopo l’incendio nella cattedrale di Nantes, riprende forma la pista criminale: un volontario della diocesi, che era già stato arrestato una volta e poi rilasciato, é stato portato nella serata del 25 luglio davanti al giudice nell’ambito dell’inchiesta per incendio doloso. “deterioramento o distruzione di bene altrui mediante incendio“. Se fosse ritenuto colpevole, il trentanovenne rischierebbe fino a 10 anni di carcere e 150.000 euro di ammenda. Le fiamme hanno distrutto in particolare l’organo della cattedrale gotica di Santi Pietro e Paolo, per completare la quale ci sono voluti oltre 400 anni di lavori

Il convoglio del filosofo, saggista e giornalista francese Bernard-Henri Levy, mentre stava cercando di entrare a Tarhuna, nella regione della Tripolitania, a meno di 100 chilometri a sud-est da Tripoli è stato preso di mira dalle forze armate del GNA di Al-Sarraj. Doveva documentare la vicenda delle fosse comuni attribuite all’LNA dal Governo di Accordo Nazionale sostenuto dalla Turchia.

Migliaia di israeliani sono nuovamente scesi oggi in piazza a Gerusalemme, Tel Aviv e in altre città per chiedere le dimissioni del primo ministro Benjamin Netanyahu e del suo governo, mentre il paese affronta un’ondata di contagi da COVID-19 che sarebbe dovuta alla decisione dell’esecutivo di allentare il lockdown troppo presto. Anche Boris Johnson fa pubblica ammenda sulla gestione del Coronavirus in una intervista a Sky News: “Certo che ci sono cose che sono state sbagliate e noi dobbiamo imparare dai nostri errori nel modo più veloce possibile“.

Imbarazzo per il premier giuseppe Conte e per il suo portavoce Rocco Casalino. Il compagno di quest’ultimo, José Carlos Alvarez Aguida, è stata segnalato dalla Banca d’Italia all’antiriciclaggio per essere stato pizzicato a movimentare cifre pari a 150mila euro in operazioni di traiding online. Avrebbe comprato e venduto azioni. Casalino invoca la privacy e giustifica il fatto parlando di “vizio del gioco”.

Il parlamento di Taiwan ha approvato una proposta per rinominare la compagnia aerea di bandiera dell’Isola per evitare confusione con i vettori di riferimento della Cina continentale.

Il presidente tunisino Kais Saied, dopo 10 giorni di consultazioni con partiti politici e gruppi parlamentari, ha affidato l’incarico di formare il nuovo governo al ministro dell’Interno uscente Hichem Mechichi, che avra’ un mese di tempo, non rinnovabile, per formare la sua squadra di governo e presentarsi in Parlamento per la fiducia.

 Il gigante sudcoreano del web Naver ha deciso di spostare i suoi server contenenti dati personali degli utenti da Hong Kong a Singapore a seguito della nuova Legge sulla sicurezza nazionale imposta dalla Cina sull’ex colonia britannica. Intanto il presidente dello Zambia, Edgar Lungu, ha chiesto al presidente cinese Xi Jinping di ridurre il debito del suo Paese. 

La Polonia si ritirerà dal trattato europeo contro la violenza nei confronti delle donne. L’ha annunciato oggi il ministro della Giustizia Zbigniew Ziobro, nonostante la protesta di migliaia di donne scese in piazza ieri. Ziobro ha detto che la Convenzione di Istanbul è “dannosa” perché richiede alle scuole di insegnare ai bambini nozioni sul “gender”. 

E’ “Fast & Furious”, ma in versione monopattino. Gare di velocità in pieni Champs Elysees – anzi, “rodeo selvaggi” li definisce la stampa parigina. Al via raid della polizia per estirpare la “nuova moda”.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password