I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

24 Ottobre 2021 – Obama in soccorso a Biden scende in campo per sostenere la candidatura a Governatore della Virginia del democratico Glenn Youngkin. Cina-Africa 2021, commercio segna un aumento del 40%. Ecuador, altri 7 detenuti morti in carcere per scontro gang narcotraffico. Nigeria, 800 detenuti sono evasi con l’aiuto di un commando. Biden rimanda diffusione rapporto morte JFK al 2022

L’ex presidente Barack Obama è tornato a fare campagna elettorale. Lo ha fatto a Richmond, Virginia, per sostenere la candidatura del democratico Terry McAuliffe, impegnato in un duro testa a testa con il repubblicano Glenn Youngkin per la carica di governatore. “Io so – ha detto a centinaia di sostenitori – che molta gente è stanca della politica, ma non abbiamo tempo per essere stanchi. Ciò che ci viene richiesto è un altro sforzo, per dare sostegno“. Nonostante la tradizione democratica, gli ultimi sondaggi hanno dato i repubblicani in risalita.

Il commercio bilaterale tra Cina e Africa ha raggiunto un valore di 162,7 miliardi di dollari nei primi otto mesi dell’anno, pari ad un incremento del 40 per cento su base annua. Lo annuncia l’autorità doganale cinese, che giudica positivamente i nuovi dati all’indomani della generale contrazione degli scambi durante la pandemia di Covid-19.

Sette detenuti sono stati trovati morti nella prigione di Guayaquil, in Ecuador, dove a fine settembre un tremendo scontro armato fra bang legate al narcotraffico ha causato 119 vittime. 

Oltre 800 detenuti sono fuggiti a seguito di un attacco da parte di uomini armati non identificati in un carcere situato nello Stato di Oyo, nel sud-ovest della Nigeria.

Gli Stati Uniti hanno annunciato il rinvio della pubblicazione del rapporto sull’assassinio di John F. Kennedy parlando di ritardi causati dalla pandemia da Covid-19. La documentazione doveva essere resa nota la prossima settimana, mentre ora verrà diffusa più avanti nell’anno e poi nel 2022. “E’ necessario un rinvio temporaneo per proteggere da danni la difesa militare, le operazioni di intelligence, le forze dell’ordine“, ha scritto Biden. 

Esplosione di una bomba a Kampala, la capitale dell’Uganda. Il bilancio parla di due morti e feriti, alcuni in condizioni molto gravi. L’esplosione è avvenuta alcuni giorni dopo che l’Ambasciata britannica e quella francese avevano emesso un avviso sulla sicurezza ai loro cittadini per un rischio di attacco terroristico. 

Il ministero degli esteri a Pristina ha denunciato oggi il divieto opposto alla squadra di pugili del Kosovo di entrare in Serbia per partecipare al campionato mondiale di boxe in programma da domani e fino al 6 novembre a Belgrado.

Il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan, si recherà martedì, 26 ottobre, in Azerbaigian per incontrare l’omologo, Ilham Aliyev, e partecipare all’inaugurazione dell’aeroporto internazionale a Fuzuli. 

I talebani hanno annunciato di aver ucciso oggi tre membri dello Stato islamico (Is) “responsabili di rapimenti” dopo tre ore di scontri armati intorno al loro nascondiglio nella città di Herat, nell’ovest dell’Afghanistan. 

Un nuovo sciopero della fame è stato avviato da Richard Ratcliffe per sollecitare il governo britannico ad aumentare la pressione diplomatica sull’Iran per la liberazione della moglie Nazanin Zaghari-Ratcliffe, la cittadina anglo-iraniana dipendente della fondazione Thomson-Reuters fermata nel 2016 durante una visita nel Paese d’origine e poi condannata sulla base di controverse accuse prima di spionaggio e poi di propaganda ostile, da lei sempre negate. 

Un tribunale venezuelano di Caracas ha condannato a 23 anni di reclusione il sergente dell’Aeronautica Arli Clewis Mendez Teran, per aver commesso nel 2017 i reati di omicidio qualificato per futili motivi e uso improprio dell’arma di ordinanza ai danni di David Vallenilla, un giovane oppositore di 17 anni.

Dopo 5 anni di rinvii, il prossimo dicembre chiuderà definitivamente la degradata stazione centrale degli autobus nel quartiere di Neve Shaanan nel sud di Tel Aviv. Un tribunale locale ha infatti respinto ogni proroga, visto che la ormai fatiscente stazione non ha piu’ licenza di operare in base a decisioni dei ministeri della Sanita’, della Protezione Ambientale e anche dei vigili del fuoco. 

Sono 264 i combattenti della milizia Houthi uccisi in due distretti vicino alla citta’ di Ma’rib, nello Yemen centrale, nelle ultime 72 ore. Lo ha annunciato oggi la coalizione a guida saudita a sostegno del governo yemenita. Gli attacchi aerei hanno distrutto anche 36 veicoli militari.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password