I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

22 Aprile 2021 – Usa, Kerry annuncia taglio emissioni superiore a quota 50 entro il 2030.

Gli Stati Uniti possono operare un taglio delle emissioni inquinanti superiore alla quota del 50 per cento entro il 2030 fissata dal presidente Joe Biden. Lo ha detto l’inviato speciale della Casa Bianca per il clima, John Kerry, parlando a seguito del primo giorno del summit virtuale sul clima che ha coinvolto 40 leader mondiali.

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha approvato all’unanimità un testo nel quale esprime “profonda preoccupazione” per le violazioni dei diritti umani nella regione etiope del Tigre’. E’ la prima presa di posizione del Consiglio da quando, lo scorso novembre, sono esplose le violenze tra separatisti e forze governative, violenze nelle quali si sono poi inserite le forze armate eritree. 

Tre razzi si sono abbattuti questa notte sull’aeroporto di Baghdad, che ospita anche una base dove sono di stanza soldati americani. Ne hanno dato notizia fonti della sicurezza all’agenzia Afp. I razzi hanno colpito la parte della base occupata da truppe irachene.

Quattro soldati dell’esercito del Burkina Faso sono stati uccisi ieri in un’imboscata tesa da non meglio precisati uomini armati nella zona di Yirgou, nel dipartimento settentrionale di Barsalogho.

Il parlamento del Cile ha approvato oggi in via definitiva il progetto di legge che consente ai beneficiari di fondi pensione il terzo ritiro anticipato di una quota fino al 10 per cento del totale dei contributi accumulati.

In Serbia si è conclusa oggi la fase preliminare di consultazioni tra i rappresentanti dell’Europarlamento e le varie forze politiche in vista di una nuova sessione di dialogo interno governo-opposizione, che si tiene con la mediazione del Parlamento europeo. 

Lara Trump, la nuora piu’ giovane dell’ex presidente Donald Trump, e’ sempre piu’ decisa a candidarsi alle primarie in North Carolina per conquistare un posto da senatrice a Washington nelle elezioni di mid-term del 2022. A 38 anni, Lara Lea Yunaska, moglie di Eric Trump, potrebbe essere la prima della famiglia a lanciare la nuova stagione politica che, nelle intenzioni dei conservatori.

Sette palestinesi sono rimasti feriti a seguito di violenti scontri scoppiati oggi a Gerusalemme est tra manifestanti palestinesi e le forze di sicurezza israeliane. Le violenze sono avvenute vicino alla Città Vecchia, dove la polizia aveva bloccato l’accesso ad alcune aree in cui i palestinesi di solito si riuniscono in gran numero durante il Ramadan. 

Il segretario di Stato Usa, Antony Blinken, ha avuto oggi un colloquio telefonico con il ministro degli Esteri dell’Uzbekistan, Abdulaziz Kamilov. Lo riferisce una nota del dipartimento di Stato. Il capo della diplomazia di Washington ha riaffermato il sostegno degli Stati Uniti alla sovranita’, all’integrita’ territoriale e all’indipendenza dell’Uzbekistan.

La base navale cinese a Gibuti è ora abbastanza grande per ospitare le portaerei. Lo afferma Stars and Stripes, periodico delle forze armate statunitensi, secondo il quale questo è “l’ultimo segno che Pechino sta cercando di espandere gli sforzi militari nella regione“. La Cina ha inaugurato la sua base a Gibuti nel 2017. 

Decine di migranti sono dispersi, e si teme siano morti annegati, nel naufragio di un gommone al largo delle coste libiche, secondo quanto riferisce Sos Mediterranee. Secondo quanto riferito dall’equipaggio della Ocean Viking, 130 persone erano a bordo di un gommone che aveva tentato la traversata in condizioni di mare proibitive e di cui si sono perse le tracce a nord-est di Tripoli. 

Decine di kuwaitiani hanno manifestato stamane per protestare contro la violenza sulle donne dopo il caso di una giovane madre rapita e uccisa da un uomo che l’aveva perseguitata senza sosta nonostante le ripetute denunce alle autorita’. 

Sarebbero oltre 100 le persone che hanno perso la vita nel naufragio di una imbarcazione naufragata al largo della Libia. 

Economia, cooperazione allo sviluppo, sanita’, migrazioni, cultura, rafforzamento della rete diplomatica consolare: sono davvero tanti i dossier della cooperazione tra Italia e Libia passati in rassegna oggi nei tavoli tecnici delle delegazioni allargate del ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale, Luigi Di Maio, e dell’omologa libica, Najla el Mangoush.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password