I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

21 Marzo 2021 – Donald Trump fonderà un suo social contro la censura del Big Tech. Germania verso proroga lockdown. Ue porta in faccia allo Sputnik V nonostante pressioni Italo tedesche.

Bandito da Twitter e da altre piattaforme, Donald Trumptornerà sui social probabilmente in due o tre mesi” con un “suo network” che attirerà “decine di milioni” di nuovi utenti. Lo ha annunciato alla Fox il suo consigliere Jason Miller

La Germania si avvia verso la proroga del lockdown ad aprile. Secondo quanto riportano i media tedeschi, la cancelliera Angela Merkel proporrà ai governatori dei Laender, durante il summit in programma lunedì, di estendere il blocco che sarebbe dovuto terminare il 28 marzo. Nella bozza del documento, che verrà presentanto dalla leader, non è ancora indicata una data per la fine delle chiusure. Pronto il coprifuoco che fino ad oggi non era stato adottato da Berlino.

L’Unione europea “non avrà assolutamente bisogno del vaccino russo Sputnik“. Ad assicurarlo è il commissario europeo incaricato della campagna vaccinale, Thierry Breton andando contro Germania e Italia che invece aprono al siero russo. L’Ema però proprio ieri annuncia che farà delle ispezioni in Russia ad aprile per lo Sputnik, sulla produzione e sullo studio clinico. Lo ha annunciato il responsabile della strategia vaccini dell’Ema.

Le grane sulle mascherine non sono finite. Lo scandalo esploso nei giorni scorsi sugli affari sui dispositivi di protezione, che hanno provocato le dimissioni di una serie di deputati dei conservatori tedeschi arriva a sfiorare, in Germania, il ministro della Salute, Jens Spahn (Cdu). Spiegel ha pubblicato un documento, col quale si dimostra che il gruppo mediatico Burda avrebbe venduto 570 mila mascherine FFP2 al governo, circa un anno fa. Società per la quale il marito del ministro, Daniel Funke, guida la Rappresentanza di Berlino. 

L’ambasciatore della Russia nel Regno Unito ha accusato il governo britannico di aver infranto i suoi impegni nei trattati internazionali con un piano per aumentare del 40% l’arsenale nucleare del Paese. Le relazioni politiche tra Mosca e Londra sono ormai “quasi morte”, secondo l’ambasciatore Andrei Kelin, in un’intervista all’emittente radiofonica “Lbc“.

Il segretario alla Difesa degli Stati Uniti, Lloyd Austin, ha incontrato “i leader afgani, americani e della coalizione” oggi a Kabul “per comprendere meglio la situazione nel Paese e individuare la via da seguire per una pace giusta in una terra a lungo tormentata“, e ha evidenziato che il livello della violenza è ancora alto.

Abdulhamid Dbeibah, neo primo ministro del Governo di Unità Nazionale della Libia, e Claudio Descalzi, amministratore delegato di Eni, si sono incontrati oggi a Tripoli per discutere delle attività Eni nel paese e delle aree di comune interesse e collaborazione nell’ambito delle energie rinnovabili, economia circolare, progetti sociali, accesso a salute ed energia, educazione e formazione professionale. All’incontro ha inoltre partecipato Mohamed Oun, nuovo ministro del Petrolio e del Gas.

E’ morta a 89 anni Nawal el-Saadawi, famosa scrittrice del bestseller “Donne al punto zero” e paladina dei diritti delle donne che ha rivoluzionato le discussioni sul genere nel mondo arabo. A riportare la notizia il giornale Al-Ahram.

La politica dell’Iran sull’accordo nucleare “è stata chiaramente annunciata ed è irrevocabile”. Lo ha detto la Guida suprema iraniana Ali Khamenei, nel suo discorso trasmesso alla tv locale in occasione delle celebrazioni del Nowruz, il Capodanno persiano. “Questa politica implica che gli americani tolgano le sanzioni, tutte le sanzioni. Noi verificheremo, e se saranno veramente tolte, allora torneremo ai nostri impegni. Non riteniamo ad oggi che le promesse degli americani siano credibili“.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password