I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

21 Dicembre 2020 – Biden riconosce a Trump il merito di aver avviato la corsa allo sviluppo del vaccino. Russia contro Navalnyj, da lui provocazioni pianificate da intelligence straniera. Ue via libera al vaccino per gli over16

Joe Biden ha detto che l’amministrazione Trump merita un riconoscimento per aver avviato la corsa allo sviluppo del vaccino. “Ho fatto questo per dimostrare alla gente che deve prepararsi a prendere il vaccino quando sara’ disponibile. Non c’è niente di cui avere paura“, ha aggiunto il neo presidente mentre gli veniva somministrata la prima dose.

Apple lavora a una sua auto elettrica entro il 2024. La vettura sarà munita di una batteria di Cupertino. Lo riporta Reuters sul proprio sito citando alcune fonti, secondo le quali il design della batteria a cui Apple starebbe lavorando ne ridurrebbe il costo e ne allungherebbe la durata in termini di chilometri.

La telefonata dell’oppositore russo Aleksej Navalnyj con un presunto agente del Servizio di sicurezza federale (Fsb) è un falso. Lo ha reso noto oggi l’ufficio stampa dell’Fsb con una nota, smentendo quanto emerso oggi sui canali legati a Navalnyj e sul portale investigativo “Bellingcat”, ovvero una telefonata fra l’esponente dell’opposizione e una delle persone coinvolte nel tentativo di avvelenamento di cui lo stesso politico e’ stato vittima in agosto. L’iniziativa di Navalnyj viene definita dall’Fsb come “una provocazione pianificata” con lo scopo di screditare il Servizio di sicurezza e il personale dell’agenzia, grazie anche all’aiuto dell’intelligence straniera. 

L’Unione europea ha autorizzato la distribuzione del vaccino anti-Covid di Pfizer-BioNtech per i maggiori di 16 anni, qualche ora dopo il via libera dell’Ema, l’agenzia europea per i medicinali. 

È stato condannato all’ergastolo Stephan Balliet, il neo-nazista che un anno fa ad Halle, in Sassonia Anhalt, ha compiuto l’attacco antisemita più sanguinoso dalla Seconda guerra mondiale in Germania. A emettere la sentenza il tribunale di Magdeburgo, capitale del Land. 

E’ stata aperta dall’Autorità Garante per la concorrenza e il mercato una istruttoria nei confronti di De Agostini Scuola, Mondadori Education, Rizzoli Education, Pearson Italia e Zanichelli Editore per accertare “presunti comportanti anti-concorrenziali nell’editoria scolastica“. Alla base dell’istruttoria una segnalazione sull’utilizzo “da parte dei principali editori, delle cosiddette ‘clausole di gradimento’ presenti nei contratti che disciplinano i rapporti tra gli editori e i promotori“. 

La polizia israeliana ha riferito di un nuovo “attacco terroristico” sferrato oggi nel cuore di Gerusalemme. Secondo fonti della sicurezza, un palestinese di 17 anni dotato di un fucile Carl-Gustav ha assalito un posto di polizia presso la Porta dei Leoni, ed è rimasto ucciso dalla reazione degli agenti.

La nuova variante del coronavirus scoperta nel Regno Unito non è fuori controllo. Lo fa sapere l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), che ha però invitato ad adottare misure che contribuiscano a fermarne la diffusione. 

Un sottomarino israeliano ha “apertamente” traversato ieri lo Stretto di Suez, percorso il Mar Rosso diretto in apparenza verso il Golfo Persico. Lo ha rivelato la tv pubblica Kan che cita fonti di intelligence arabe secondo cui l’Egitto e’ stato consenziente. La stessa tv ha sottolineato che si tratta di “una dimostrazione di forza” nei confronti dell’Iran. 

Una statua del generale sudista Robert Lee che finora aveva rappresentato lo stato della Virginia a Capitol Hill è stata rimossa. La rimozione del monumento era stata chiesta dal governatore Ralph Northam.

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, nell’ambito della sua missione di due giorni a Doha, ha incontrato il vice emiro del Qatar, Sheikh Abdullah bin Hamad al-Thani. A quanto riferisce la Farnesina, al centro del colloquio tra i due vi sono stati i dossier di Libia e Iran, come anche il consiglio di cooperazione del Golfo e i rapporti bilaterali.

Con un’operazione antidroga congiunta, le forze di polizia di Baviera e Belgio hanno sgominato un cartello internazionale della droga. Tra Bruxelles e Anversa sono stati arrestati 17 narcotrafficanti e sono stati sequestrati 187 chilogrammi di cocaina, nonche’ diverse centinaia di migliaia di euro. 

I firmatari dell’accordo sul nucleare iraniano hanno accolto con favore la prospettiva di un rientro degli Stati Uniti nell’intesa raggiunta nel luglio 2015. E’ quanto emerge dalla dichiarazione congiunta diffusa al termine della riunione ministeriale del gruppo E3/Ue +2 – formato da Cina, Francia, Germania, Russia, Regno Unito e Alto rappresentante dell’Unione europea per gli Affari esteri – e l’Iran in merito al piano d’azione globale congiunto (Jcpoa) avvenuta oggi, 21 dicembre.

I rifiuti italiani inguaiano il governo della Tunisia e fanno finire in carcere il ministro dell’Ambiente del paese maghrebino, Mustapha Aroui. Sono scattate le manette, infatti, per dodici persone, coinvolte in un traffico di rifiuti che aveva il proprio punto di partenza a Napoli, dove e’ stato fermato un diplomatico tunisino. Nella citta’ di Sousse sono stati sequestrati 282 container che avrebbero dovuto contenere rifiuti plastici da riciclare, e invece erano pieni di immondizia indifferenziata, la cui importazione e’ vietata in Tunisia.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

  • Оксана
    4 Gennaio 2021 at 20 h 03 min

    Cio che si deve aggiungere e che, nel caso a prevalere sia Biden, non c’e certezza che riesca a restare presidente per i quattro anni previsti. A suo carico, e soprattutto a carico del figlio (sotto inchiesta per riciclaggio di denaro in Cina), stanno emergendo scandali economici e finanziari che vedono il coinvolgimento di societa cinesi e che sono attualmente oggetto di indagini giudiziarie. Sembrerebbe trattarsi di fatti gia conosciuti in precedenza da molti anche tra i vertici del Partito Democratico e qualche dietrologo sostiene che avessero gia previsto che, pochi mesi dopo aver assunto la carica, lui sarebbe stato costretto a dimettersi lasciando il posto alla Harris. Chi lo pensa, crede anche che lei sia sempre stata la vera candidata di Obama e di Wall Street ma che, poiche spingerla in prima persona sarebbe stata una scelta perdente, si era pensato di ripiegare su un personaggio senza carisma ma piu rassicurante per l’elettore democratico medio. Previous article Rifiuti italiani in Tunisia: 12 fermi tra cui il ministro dell’Ambiente e un ex console a Milano

Leave Your Comment

Your email address will not be published.*

Forgot Password