I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

2 Giugno 2021 – Israele, formato il Governo a rotazione anti-Netanyahu. Nasa punta di nuovo Venere. Taglia Usa da 7milioni di dollari su capo Al-Quaida

Israele intravede la fine dell’impasse politica che da oltre due anni lo blocca: a meno di un’ora dalla scadenza del mandato, Yair Lapid ha annunciato al presidente Reuven Rivlin di essere riuscito a mettere insieme una coalizione di governo. Se l’esecutivo del ‘cambiamento‘, come si è ribattezzato, riuscirà a ottenere la maggioranza necessaria di 61 voti alla Knesset come previsto, segnerà la fine dell’era di Benjamin Netanyahu dopo quasi 13 anni ininterrotti al potere. Secondo l’intesa a rotazione raggiunta, Naftali Bennett, leader del partito nazionalista Yamina, servirà come premier per primo, per poi passare tra due anni il testimone allo stesso Lapid, che fino a quel momento rivestirà l’incarico di ministro degli Esteri. Per la prima volta, un partito arabo-israeliano – i conservatori islamisti di Ra’am – partecipa ufficialmente alla formazione di un esecutivo dello Stato ebraico.

La Nasa tornerà su Venere a più di trent’anni dall’ultima volta. Due navicelle spaziali verranno spedite con l’obiettivo di trovare tracce di vita molecolare tra le nuvole del pianeta e realizzare una mappatura della superficie. La Nasa punta a realizzare il lancio tra il 2028 e il 2030. Le missioni si chiameranno Davinci+ e Veritas e costeranno almeno mezzo miliardo di dollari ciascuna.

Il dipartimento di stato Usa ha reso noto di aver offerto una ricompensa sino a 7 milioni di dollari per chi fornisca informazioni utili a localizzare o identificare Abu Ubaydah Yusuf al-Anabi, considerato il leader di Al-Qaida nel Maghreb. 

Il governo venezuelano ha criticato oggi la decisione adottata dalla Colombia di riaprire in modo unilaterale le sue frontiere terrestri con il Venezuela, considerandola un “trucco politico” per sviare l’attenzione dell’opinione pubblica dalla sua grave crisi interna.

Le relazioni bilaterali Ue-Egitto sono stati uno dei temi al centro della telefonata tra il presidente del Consiglio europeo Charles Michel ed il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi. I due presidenti hanno parlato della cooperazione Ue-Egitto basata sulla Nuova Agenda per il Mediterraneo.

Sono ripresi i voli tra Germania e Russia, interrotti sullo sfondo delle tensioni provocate dal dirottamento da parte di Minsk il 24 maggio scorso di un volo Ryanair per arrestare il dissidente bielorusso Roman Protasevich

La polizia del Nicaragua si e’ presentata a casa della leader dell’opposizione, Cristiana Chamorro, con un mandato d’arresto. I giudici di Managua hanno disposto la detenzione di Cristiana Chamorro, accusata dei reati di gestione abusiva, falsità ideologica e riciclaggio di denaro, beni e proprietà a danno dello Stato e della società nicaraguensi“.

Donald Trump è convinto di poter tornare alla Casa Bianca in agosto come presidente. E lo starebbe dicendo a molti dei suoi confidenti e amici. Secondo indiscrezioni riportate dai media americani, il tycoon è concentrato sulle verifiche elettorali in alcuni stati che ritiene ancora di poter capovolgere in suo favore e quindi vincere le elezioni.

Il tribunale distrettuale di Petushki, nella regione di Vladimir, ha respinto il ricorso di Aleksei Navalny, l’oppositore del Cremlino detenuto dallo scorso gennaio, contro la sua designazione come detenuto a rischio evasione.

Anche questa volta la speranza di poter vedere Patrick Zaki libero si è infranta contro l’ennesima decisione delle autorità egiziane: ancora 45 giorni di detenzione per lo studente dell’Alma Mater di Bologna. Una notizia, diffusa dagli attivisti della campagna ‘Free Patrick‘ che non arriva inaspettata, ma che nonostante questo non ha mancato di provocare le reazioni unanimi di molte personalità della politica e della società civile italiana, Amnesty International in primis, che ha definito questa decisione “accanimento giudiziario“. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password