I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

19 Settembre 2021 – Terza dose, il no dell’Fda inguaia Biden ma Fauci minimizza. Grave incendio nel campo profughi di Samos. Russia Unita si aggiudica 148 seggi su 225 in palio.

La decisione della Food and Drug Administration – Fda, l’agenzia del farmaco Usa – di decidere contro la somministrazione di una terza dose di vaccino anti-Covid Pfizer alla popolazione “non è la fine della storia“: lo ha detto il principale consulente medico della Casa Bianca Anthony Fauci intervistato dalla Cnn. “Non penso che abbiano fatto un errore. Ma la gente deve capire che le informazioni e i dati continuano ad arrivare, ogni giorno ed ogni settimana. (La Fda) Continuerà ad osservarli in tempo reale“. La raccomandazione dell’agenzia – che ha però dato il suo ok alla terza dose per gli over-65 – è stata vista come una sconfitta della linea del presidente Joe Biden, sostenuta da Fauci, in favore della terza dose generalizzata.

E’ sotto controllo il grave incendio divampato domenica sera nel campo migranti alle porte della cittadina di Vathy, sull’isola greca di Samos. Sull’isola egea di Samos, di fronte alla Turchia, lo slum di Vathy ha ospitato quasi 7.000 richiedenti asilo tra il 2015 e il 2016, per una capacità iniziale di 680 persone. 

Russia Unita, il partito del presidente russo Vladimir Putin, ha conquistato 148 seggi uninominali sui 225 in palio. Lo riferisce la Commissione Elettorale Centrale. L’obiettivo di Russia Unita è aver ottenuto i voti necessari alle elezioni per il rinnovo della Duma di Stato (camera bassa del Parlamento) per formare una maggioranza costituzionale. E’ quanto affermato dal vice segretario generale del consiglio del partito russo, Sergej Perminov, che si e’ detto fiducioso mentre lo spoglio procede. 

E’ in corso l’evacuazione di almeno 5.000 persone dalle loro case di La Palma, isola delle Canarie dove e’ in corso un’eruzione vulcanica. 

Un colorato orsacchiotto di peluche con le inconfondibili fattezze di Angela Merkel. L’ha messo in produzione la Hermann Spielwaren, una nota azienda di giocattoli di Coburg, in Baviera: a suo modo un omaggio alla cancelliera giunta alla fine, per sua stessa scelta, del suo ‘regno’ durato ben 16 anni. Alto 40 centimetri, l’orsacchiotto non solo ha la stessa capigliatura caratteristica di Merkel, ma indossa anche un giacchetto rosso, molto simile a quelli indossati normalmente dalla cancelliera. 

Il sindaco di Kabul, Hamdullah Namony, ha dichiarato oggi alla stampa che alle donne che lavorano al comune è stato chiesto di rimanere a casa. Secondo Nomany, i talebani “hanno ritenuto necessario far smettere alla donne di lavorare per un po’“. Il sindaco ha precisato che le donne sono circa un terzo dei 3.000 dipendenti del comune. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password