I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

19 Ottobre 2020 – Cassa Depositi e Prestiti lancia offerta su Autostrade. Usa tolgono da blacklist Paesi sponsor del terrorismo il Sudan. Oms, quarantena obbligatoria per persone venute in contatto col Covid. Irlanda in lockdown

Su proposta dell’Amministratore delegato, Fabrizio Palermo, il Consiglio di Amministrazione di Cassa Depositi e Prestiti, presieduto da Giovanni Gorno Tempini, ha dato il via libera a CDP Equity a procedere alla presentazione – insieme a Blackstone Infrastructure Partners e Macquarie Infrastructure and Real Assets – di un’offerta per l’acquisizione dell’88,06% di Autostrade per l’Italia spa (“Aspi”) detenuto da Atlantia spa (“Atlantia”). 

L’Alto rappresentante Ue per la Politica estera, Josep Borrell, ha accolto positivamente l’intenzione degli Usa di revocare il Sudan dalla lista dei Paesi sponsor del terrorismo, dopo che Khartoum ha acconsentito a pagare 335 milioni di dollari a vittime di attacchi e ai loro familiari.

Le persone venute in contatto con positivi al Covid dovrebbero stare in quarantena per il tempo appropriato. Lo ha affermato il direttore delle emergenze dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Mike Ryan, legando l’impennata dei contagi di coronavirus nell’emisfero settentrionale con il mancato rispetto delle misure.

Nel giorno in cui poi decapitò il professore Samuel Paty, il 18enne ceceno, Abdullakh Anzorov, si era presentato davanti alla sua scuola di Conflans Sainte Honorine, a nord di Parigi, con una mazzetta di banconote per un totale di oltre 300 euro. Il giovane li offrì a un alunno di 14 anni come ricompensa per indicargli il professore all’uscita. E’ quanto ha raccontato lo stesso 14enne, ora finito agli arresti assieme ad altri tre compagni.

Il governo irlandese ha approvato il massimo livello di restrizioni nel tentativo di arginare la seconda ondata della pandemia di Covid-19. Il livello 5 è quello subito prima del lockdown nazionale generalizzato e permette alle scuole di continuare le attività.

Il ministro della Pa, Fabiana Dadone, ha firmato il decreto ministeriale sullo smart working. Tra i punti salienti, il provvedimento stabilisce che “ciascuna amministrazione con immediatezza assicura su base giornaliera, settimanale o plurisettimanale lo svolgimento del lavoro agile almeno al 50% del personale impegnato in attività che possono essere svolte secondo questa modalità. Può farlo in modalità semplificata ancora fino al 31 dicembre 2020“. 

Sarà Nokia a produrre per la Nasa la prima rete di telefonia mobile operativa sulla Luna: si tra di un tassello preliminare al piano dell’agenzia spaziale statunitense di costruire una base per gli esseri umani sul satellite della terra.

Il presidente ad interim della Bolivia, Jeanine Anez, ha destituito oggi il ministro degli Interni, Arturo Murillo, ed il ministro dell’Educazione, Victor Hugo Cardenas. La decisione di Anez avviene a poche ore dalla conferma ancora ufficiosa della vittoria alle elezioni presidenziali di domenica del candidato del Movimento al socialismo (Mas), Luis Arce. Si tratta di un atto dovuto visto che sui due ministri pendevano mozioni di sfiducia per un presunto acquisto di equipaggiamento antisommossa con sovrapprezzo e per la sospensione completa dell’anno scolastico nel paese.

Il direttore dell’intelligence nazionale degli Stati Uniti, John Ratcliffe, ha smentito l’esistenza di una campagna di disinformazione guidata dalla Russia dietro le indagini sul caso delle email di Hunter Biden, figlio del candidato democratico alla presidenza degli Stati Uniti Joe.  Il processo di impeachment dello scorso anno, ha aggiunto, ha rivelato che è stata l’amministrazione Obama a sollevare per prima la possibilità di presunti legami del figlio dell’ex vice presidente con contratti cinesi e ucraini sospetti.

“Non prendiamo il Mes, perchè saremmo l’unico Paese a farlo, però adottiamo un provvedimento, unico Paese in Europa, per bloccare i licenziamenti. Delle due l’una, bisogna avere coerenza quando si fanno certe affermazioni”. Così il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password