I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

19 Dicembre 2020 – Opec+, ok a taglio barili petrolio. Vaccino Pfizer, 6 casi di reazione allergica grave su 250mila somministrazioni. Trump smentisce Pompeo, dietro attacco hacker potrebbe esserci la Cina.

I ministri dell’Energia saudita e russo hanno concordato sulla necessità di estendere i tagli alla produzione di petrolio per bilanciare il mercato globale. Lo hanno fatto durante un bilaterale prima del vertice Opec+ di gennaio e dopo un anno segnato dalle diversita’ di vedute sui tagli alla produzione a fronte del calo dei prezzi. All’inizio di questo mese, i Paesi dell’Opec e i loro partner, inclusa la Russia, hanno deciso dopo difficili negoziati di limitare a 500.000 barili al giorno l’aumento della produzione a gennaio, contro i quasi 2 milioni inizialmente previsti.

I funzionari sanitari che seguono da vicino i possibili effetti collaterali del primo vaccino Covid-19 autorizzato negli Usa affermano di aver visto sei casi di grave reazione allergica su oltre 250mila vaccini somministrati. I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno detto che più di 272mila dosi del vaccino Pfizer sono state somministrate a livello nazionale a partire da sabato mattina. La mezza dozzina di casi di reazione allergica sono stati segnalati a partire da venerdì sera e includevano una persona con una storia di reazioni alle vaccinazioni.

Il presidente Usa, Donald Trump, ha rotto il silenzio sul massiccio attacco hacker contro il governo americano, minimizzando quella che e’ stata descritta da piu’ parti come la piuùgrave azione di cyberspionaggio ai danni di diverse agenzie federali statunitensi. Puntando il dito di nuovo contro i “media fake news”, il presidente uscente ha scritto su Twitter che la situazione “e’ sotto controllo” e ha ipotizzato che dietro l’assalto ci possa essere la Cina. “Russia, Russia, Russia e’ il canto piu’ diffuso quando accade qualsiasi cosa perche'” i media “per motivi per lo piu’ finanziari, sono pietrificati dal discutere la possibilita’ che forse sia stata la Cina (e potrebbe essere)”, ha tuonato Trump. Con le sue parole Trump contraddice apertamente il suo stesso segretario di Stato, Mike Pompeo.

Le forze dell’ordine tunisine hanno usato i gas lacrimogeni in tarda serata a Tozeur, quando una manifestazione davanti al governatorato per chiedere la regolarizzazione di alcune case costruite su terreni demaniali è degenerata in atti di violenza da parte dei manifestanti. Ci sono stati 7 feriti. 

Il servizio di intelligence generale egiziano ha annunciato che il suo capo, Abbas Kamel, ha discusso della risoluzione del conflitto in Libia con il leader dell’Esercito nazionale libico (Lna), generale Khalifa Haftar e il presidente della Camera dei rappresentanti libica Aguila Saleh.

Il ministro dell’Energia russo Nikolai Shulginov avrà lunedì un incontro con il ministro del Petrolio iraniano Bijan Zangeneh. Lo ha detto alla Ria Novosti il ministero dell’Energia russo. 

Il ministero degli Esteri ucraino ha confermato che sei cittadini ucraini sono tra i membri dell’equipaggio rapiti al largo delle coste della Nigeria dalla nave cargo Stevia, battente bandiera del Camerun. Mercoledì, i pirati hanno attaccato la nave nel Golfo di Guinea, dopo aver catturato otto membri dell’equipaggio, 28 miglia nautiche (51,8 chilometri) al largo delle coste della Nigeria. 

La Cina ha denunciato oggi il “provocatorio” passaggio di una nuova nave militare degli Stati Uniti attraverso lo Stretto di Taiwan, un’area nella quale la tensione resta alta da settimane. Si tratta del cacciatorpediniere lanciamissili Uss Mustin, che secondo la Marina Usa ha condotto “un transito di routine nello Stretto di Taiwan il 19 dicembre nel rispetto del diritto internazionale“.

Pechino ha protestato con Washington dopo che l’amministrazione Trump ha inserito decine di aziende cinesi, tra cui il gigante dei chip Smic, in una lista nera per impedire loro di accedere alle tecnologie americane, a causa dei loro presunti legami con l’esercito. Il ministero del Commercio cinese ha detto di “opporsi fermamente” a questa decisione e ha promesso di “prendere le contromisure necessarie” per difendere i diritti delle proprie aziende.

La Turchia non esiterà mai a usare i suoi diritti sovrani. Lo ha detto il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, in occasione dell’inaugurazione di un progetto infrastrutturale. Inoltre, chi minaccia la Turchia con sanzioni finito per restare deluso. Lunedi’ gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni alla Turchia per l’acquisizione del sistema di difesa missilistico russo S-400.

La Bielorussia intende incentrare la prossima presidenza della Comunita’ degli Stati indipendenti (Csi) sul lavoro per l’integrazione dell’Unione economica euroasiatica. Lo ha detto oggi il ministro degli Esteri di Minsk Vladimir Makei dopo aver incontrato il segretario esecutivi della Csi, Sergej Lebedev, come riportato da una nota del dicastero da lui guidato. 

I continui attacchi kamikaze dei talebani e le esplosioni di bombe negli ultimi tre mesi hanno provocato la morte di oltre 480 civili. Lo ha detto Tariq Arian, portavoce del ministero degli Interni afgano. “Negli ultimi tre mesi, i talebani hanno ucciso 487 dei nostri civili e ferito altri 1.049 attraverso 35 attacchi suicidi e 507 esplosioni di bombe”, ha detto Arian in un comunicato.

Il primo ministro armeno, Nikol Pashinyan, ha guidato una marcia in memoria dei morti nelle sei settimane di guerra con l’Azerbaigian per la regione caucasica del Nagorno-Karabakh, cui hanno partecipato migliaia di persone, e che da’ il via a tre giorni di lutto proclamati nel paese caucasico. Ma le tensioni si fanno pressanti su Pashinyan, di cui l’opposizione chiede le dimissioni per l’esito del conflitto in seguito a un accordo dettato dalla mediazione della Russia, giudicato “umiliante”, e con la perdita di circa 3.000 armeni.

La Cina inizierà a somministrare vaccini contro il Covid-19 ad alcuni gruppi chiave in questo periodo inverno-primavera, ha detto oggi un funzionario della Commissione sanitaria nazionale (Nhc) a Pechino. In una campagna di vaccinazione in due fasi, i vaccini verranno prima somministrati a gruppi prioritari, compresi quelli impegnati nella manipolazione di prodotti importati della catena del freddo e persone che lavorano in settori come l’ispezione portuale e la quarantena, l’aviazione, il trasporto pubblico, il mercato del fresco, la medicina, la cura e il controllo delle malattie, ha detto Cui Gang, un funzionario del dipartimento di controllo delle malattie della Nhc, ha detto in una conferenza stampa. Il programma di vaccinazione coprira’ anche coloro che intendono lavorare o studiare in Paesi e regioni con rischi medi o alti di esposizione al virus, ha aggiunto Cui.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password