I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

18 Luglio 2021 – Afghanistan richiama ambasciatore e diplomatici dal Pakistan. Secondo il Guardian Orban spiava i giornalisti ungheresi. Alta tensione tra Algeria e Marocco per incidente diplomatico. Retromarcia Johnson, entra in isolamento

L’Afghanistan ha richiamato il suo ambasciatore e altri diplomatici a Islamabad, per quelle che ritiene “minacce alla loro sicurezza”, dopo il breve rapimento della figlia del capo missione, Silsila Alikhil, sequestrata e “torturata” per alcune ore, venerdi’ scorso, nella capitale pakistana. 

Secondo una inchiesta del Guardian, Washington Post e altre 15 testate internazionali anche il governo di Viktor Orbán si sarebbe avvalso di una nuova arma nella sua guerra ai media in Ungheria: spyware Pegasus. Da quanto emerge dall’analisi forense, diversi telefoni e device di giornalisti investigativi ungheresi sarebbero stati infettati utilizzando alcuni degli spyware più invasivi al mondo. Diversi governi ‘autoritari’ hanno usato un software israeliano per spiare i cellulari di giornalisti, attivisti e manager nel mondo. E’ quanto emerge dai leak di un’indagine condotta dal Washington Post e altre 16 testate internazionali.

L’Algeria ha richiamato il suo ambasciatore in Marocco per consultazioni dopo un incidente diplomatico tra i due Paesi. L’inviato del Marocco alle Nazioni Unite, Omar Hilale, ha espresso sostegno all’autodeterminazione della Cabilia, regione dell’Algeria roccaforte della minoranza amazigh (berbera).

L’artista danese Kurt Westergaard, famoso per aver disegnato una caricatura del profeta Maometto che ha scatenato violente rivolte in alcuni Paesi musulmani, è morto all’età di 86 anni, secondo quanto riferito dalla famiglia ai media danesi, a seguito di una lunga malattia.

Londra si prepara al Freedom Day, il premier Boris Johnson entra in isolamento dopo i contatti con il ministro della Salute Sajid Javid, risultato positivo al Covid-19. Una decisione, quella del leader conservatore, arrivata dopo un’ondata di polemica e un dietrofront. 

Sono almeno 34 le vittime della frana provocata dalle piogge monsoniche che ha travolto diverse case nella capitale finanziaria indiana Mumbai, secondo quanto riferito dalle autorità.

Diverse centinaia di persone hanno manifestato oggi a Baghdad per chiedere “la fine dell’impunità” in Iraq, dove decine di oppositori e attivisti sono stati uccisi o rapiti dalla rivolta popolare dell’ottobre 2019.  

Sono stato tutta la giornata per strada, ho avuto incontri molto emotivi, con momenti di grande commozione. E quindi mi arrabbio ancora di più di quei pochi secondi“. Lo ha detto il presidente della Vesftalia, Armin Laschet, scusandosi per le risatine immortalate ieri nello sfondo durante il discorso del capo dello Stato, Frank-Walter Steinmeier, per le vittime dell’alluvione. “E’ stato inopportuno non va bene ridere in un momento del genere“.

L’America si scopre sempre più violenta. Mentre Chicago vive un nuovo fine settimana di sangue, monta la paura anche a Washington dove una sparatoria fuori dallo stadio dove si stava giocando la partita di baseball fra i Washington Nationals e i San Diego Padres ha causato 3 feriti e la sospensione del match. 

Un giovane attore libico, Haitham Derbash, è stato ucciso e altre cinque persone sono rimaste ferite dopo la caduta di una granata a Bengasi. L’episodio è avvenuto vicino alla banca Al Wahda, nell’area di Laithi, nel centro di Bengasi, nella Libia orientale, secondo una fonte locale.

Un altro gioiello della moda e del lusso italiano passa in mani francesi. La maison milanese Etro ha firmato un accordo vincolante per una partnership con L Catterton, fondo di private equity che fa capo al gigante francese del lusso Lvmh di Bernard Arnault.

La Serbia auspica fortemente che la Grecia non cambierà posizione sul riconoscimento del Kosovo. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri serbo, Nikola Selakovic, parlando all’emittente televisiva “Prva“.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password