I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

17 Agosto 2021 – Biden e Johnson annunciano vertice sull’Afghanistan. NYT rivela che Biden fu avvertito con un mese di anticipo su debolezza esercito afghano. Nuovo attentato in Niger, 37 vittime. Nuova stretta su internet dalla Cina

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, e il premier britannico, Boris Johnson, organizzeranno un vertice virtuale del G7 la prossima settimana per discutere degli ultimi sviluppi in Afghanistan. Intanto il New York Times rivela come in un altro report degli 007, sempre del mese scorso, l’intelligence segnalava che le forze di sicurezza del governo avevano perso il controllo delle strade che portano alla capitale, Kabul. E indicata come “seriamente a rischio” la situazione della zona. 

Il governo dell’Ecuador prevede di investire nel corso del 2021 un totale di 9,7 milioni di dollari in armi ed equipaggiamenti per le forze armate. Si tratta del valore più basso stanziato negli ultimi dieci anni, in cui la spesa militare è oscillata tra i 30 e i 40 milioni di dollari.

Il portavoce della Camera dei rappresentanti libica, Abdullah Blihaq, ha annunciato che l’assemblea legislativa ha approvato il disegno di legge per l’elezione diretta del presidente e ha deferito la legge al Comitato Legislativo e costituzionale il compito della stesura finale.

Almeno 37 persone sono state uccise in un attacco terroristico in Niger. Lo ha annunciato il ministero dell’Interno. Secondo il ministero, assalitori armati in motocicletta hanno attaccato lunedì il villaggio di Darey Dey nella regione di Tillaberi, vicino al confine con il Mali, uccidendo 37 persone, tra cui 14 bambini.

Nuova stretta della Cina sul settore internet. L’Antitrust di Pechino sarebbe pronto a varare nuove direttive che mirano a vietare la concorrenza sleale, limitando al contempo l’uso dei dati degli utenti. 

La compagnia telefonica Telekom Austria (A1 Telekom), posseduta al 51 per cento dalla messicana America Movil di Carlos Slim e dalla sua società America Movil, ha vinto l’appalto per sviluppare la rete di tele-comunicazioni con tecnologia 5G in Croazia. La A1 Telekom ha pagato l’equivalente di 333 milioni di pesos (14,1 milioni di euro) per la licenza di due lotti di frequenze nazionali.

Il ministro degli Esteri del Perù, Hector Bejar, ha presentato oggi le sue dimissioni dopo le polemiche scoppiate nei suoi confronti per aver affermato che il terrorismo in Perù “lo ha iniziato la Marina militare addestrata dai servizi segreti statunitensi“. 

Continua a salire il bilancio delle vittime del terremoto che ha colpito Haiti. Il sisma ha provocato almeno 1.941 morti e oltre 6.900 feriti; il bilancio è previsto in aumento nei prossimi giorni, ma gli sforzi di ricerca e soccorso sono ostacolati dalla mancanza di risorse e dalle forti piogge, che hanno causato frane che hanno bloccato le strade della regione. 

Ogni singolo giorno che passa, l’acutizzarsi del conflitto in Afghanistan impone un tributo maggiore alle donne e ai bambini del Paese. Infatti, dall’inizio dell’anno, più di 550 bambini sono stati uccisi, 1.400 feriti“. E’ la gravissima denuncia di Unicef.

Non vedo una relazione simbiotica tra talebani e Isis“: lo ha detto il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan in un briefing alla Casa Bianca. “Dovremo vedere in futuro cosa succede“, ha però aggiunto. 

Il Gruppo interdisciplinare di esperti indipendenti (Giei) della Commissione interamericana per i diritti umani (Cidh) ha riscontrato ripetute violazioni ai diritti umani e un uso eccessivo della forza da parte delle forze di sicurezza nella repressione delle proteste registrate prima e dopo le dimissioni del presidente Evo Morales. Le violenze avrebbero portato alla morte di almeno 37 persone.

Due religiose cattoliche sono state uccise il 15 agosto scorso nel Sud Sudan. Il Bollettino della Santa Sede riferisce del telegramma inviato a nome di Papa Francesco dal cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin a monsignor Mark Kadima, della Nunziatura Apostolica in Sud Sudan. 

La crescente siccità in California sta minacciando l’industria da 6 miliardi di dollari del Paese. Nello Stato viene prodotto circa l’80% delle mandorle mondiali. Alcuni coltivatori, per via della scarsità dell’acqua e dell’aumento dei prezzi, hanno smesso di irrigare i loro frutteti e pianificano di estirparli anni prima del previsto.

Le autorità della Federazione Russa sperano di poter presto vedere un miglioramento nella situazione relativa agli incendi che hanno colpito il territorio della Jacuzia.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password